Incidente sul lavoro a Cologno, uomo travolto e schiacciato da pannelli in legno: morto

L'incidente in una falegnameria di via Toscanini. L'uomo, un 50enne, è morto al San Raffaele

Immagine repertorio

È finito sotto una catasta di pannelli in legno. Lì è rimasto incastrato e schiacciato, fino a quando i pompieri non lo hanno liberato. Poi è partita la disperata corsa verso l'ospedale, purtroppo inutile. 

Drammatico incidente sul lavoro mercoledì pomeriggio a Cologno Monzese, dove un uomo di cinquanta anni - un cittadino tunisino - è morto all'interno della falegnameria di via Toscanini di cui lui stesso era titolare. 

Uomo morto schiacciato dai pannelli

La tragedia è avvenuta pochi minuti prima delle 17. Stando a quanto finora appreso, il 50enne - che era da solo all'interno dell'azienda - è stato schiacciato da diversi pannelli in truciolato caduti dall'alto per motivi ancora da accertare. 

L'allarme è stato dato dai vicini, che hanno sentito il rumore e chiamato i soccorsi. L'uomo è stato liberato dai vigili del fuoco del comando provinciale di Milano ed è stato trasportato in codice rosso all'ospedale San Raffale di Milano. I soccorritori, intervenuti con un'ambulanza e un'auto medica, gli hanno praticato il massaggio cardiaco durante tutto il viaggio, ma poco dopo l'arrivo in pronto soccorso i dottori hanno dichiarato il decesso del 50enne. 

In via Toscanini, oltre ai carabinieri, sono intervenuti gli agenti della polizia locale, con la squadra infortuni sul lavoro. Saranno proprio i vigili, ora, a indagare per capire cosa sia successo nella ditta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • Dal sogno reale alle bollette non pagate: favola senza lieto fine per la Reggia di Monza

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

Torna su
MonzaToday è in caricamento