Chirurgia sempre meno invasiva: la colonna laparoscopica 4K arriva al San Gerardo

La nuova strumentazione permette di ottenere immagini nitidissime, particolareggiate e ingrandite, facilitando una procedura chirurgica più precisa ed efficace

La nuova apparecchiatura

Chirurgia sempre meno invasiva e nuove tecnologie. Dal 20 novembre il Dipartimento di Chirurgia dell’ospedale San Gerardo di Monza si è arricchito di una nuova apparecchiatura avanzata di laparoscopia con tecnologia 4k che permette, per l’altissima definizione (4k HD) unita a schermi di grandi dimensioni (55"), immagini nitidissime, particolareggiate e ingrandite, facilitando una procedura chirurgica più precisa ed efficace. 

La colonna laparoscopica è un’apparecchiatura composta da vari elementi (ottica-telecamera, fonte luce, insufflatore, processore, registratore) che permette di eseguire interventi chirurgici laparoscopici mini-invasivi, anche molto complessi, utilizzando strumenti minuscoli e senza far ricorso a grandi incisioni. 

La nuova apparecchiatura, che è costata circa 75mila euro, potrà essere implementata con l’uso di ottiche e processori innovativi che permettono di verificare la vitalità dei tessuti diminuendo il rischio di complicanze.

“Questa nuova acquisizione – sottolinea il prof. Marco Braga, Direttore della Chirurgia 1 e della Scuola di Specializzazione in Chirurgia Generale – permetterà notevoli progressi nell’attività clinica e didattica. In primo luogo, verrà ulteriormente estesa l’applicazione della chirurgia mini-invasiva laparoscopica e migliorata la qualità della cura per le patologie colo-rettali, gastriche, epatiche, pancreatiche e per il trattamento della grave obesità. Sarà quindi completato il percorso della chirurgia a rapido recupero (ERAS) che l’Ospedale San Gerardo, tra i primi in Italia, sta implementando in tutte le specialità chirurgiche. Inoltre, il sistema di registrazione e collegamento video esterno consentirà l’invio in tempo reale delle immagini degli interventi chirurgici nelle aule didattiche del nostro Ospedale e della nostra Università”.

“Prosegue con questa acquisizione l’intenso adeguamento tecnologico della nostra azienda – spiega il Direttore generale Mario Alparone -. Grazie alle tecnologie di cui ci stiamo dotando e soprattutto grazie alla capacità e professionalità dei nostri operatori, siamo in grado di offrire interventi chirurgici mini-invasivi sempre più mirati e con ottimi risultati”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Lazzate, uomo trovato cadavere in via Enrico Fermi: indagano i carabinieri

  • Tumore al pancreas in stadio avanzato: operazione "unica" all'ospedale di Vimercate per una donna

  • Le meraviglie di Monza celebrate in televisione, in città le riprese della Rai

  • Trovato morto a 47 anni Alessandro Catone, il "Porco schifo" di YouTube

  • "Aiuto la mamma è in pericolo", bimbo di tre anni chiama i vicini e salva madre

  • Il maltempo fa paura a Monza: prevista acqua a secchiate e grandine

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento