Gira per Monza con un coltello a serramanico nel marsupio: "Mi serve per difendermi"

L'uomo, 53 anni, è stato denunciato

IMMAGINE DI REPERTORIO

"Mi serve per difendermi". Si è giustificato così un 53enne brianzolo originario di Lissone ma residente ad Agrate Brianza che sabato pomeriggio a Monza è stato sorpreso dai poliziotti del commissariato di viale Romagna con un coltello a serramanico nel marsupio.

L'uomo stava camminando lungo via Pellettier quando è stato fermato per un controllo dal personale della Polizia di Stato: alla vista degli agenti il 53enne si è mostrato nervoso e visibilmente infastidito.

Le motivazioni del suo atteggiamento i poliziotti le hanno comprese poco dopo quando nel marsupio che l'uomo aveva con sè hanno scovato l'arma. Il 53enne, pregiudicato, ha raccontato di tenere il coltello solo a scopo difensivo, e ha aggiunto di essere a Monza per incontrare degli amici.

Per l'uomo è scattata una denuncia per porto abusivo di arma da taglio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La dea bendata bacia la Brianza: con un Gratta e Vinci porta a casa 20 mila euro

  • Ospedale di Vimercate "al collasso", NurSind: "Di notte solo 2 infermieri per 53 malati"

  • Dramma ad Agrate Brianza, trovato senza vita in un campo un uomo di 34 anni

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Marito e moglie, sposati da oltre 60 anni, muoiono di covid lo stesso giorno a Monza

  • Passa con il rosso e si scontra con un'auto poi la Seat finisce contro muro e prende fuoco

Torna su
MonzaToday è in caricamento