Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Centro Storico / Piazza Giuseppe Garibaldi

Entra in tribunale con un coltello, ma il metal detector non suona

L'uomo, che era entrato passando regolarmente sotto il metal detector, è stato fermato soltanto perché vestito in abiti poco "adeguati". Così i militari hanno scoperto un coltellino svizzero legato al collo

Fosse stato vestito un po’ più “decentemente”, probabilmente nessuno si sarebbe accorto di lui. E, se solo avesse voluto, avrebbe potuto compiere un crimine. 

Sembra esserci una falla nel sistema di sicurezza del tribunale di Monza, nonostante gli interventi arrivati dopo la strage a palazzo di giustizia di Milano del 9 aprile scorso.

Giovedì mattina, infatti, un uomo è riuscito ad entrare nella struttura di piazza Garibaldi con un coltellino svizzero legato a una corda appesa al collo. 

L’uomo , secondo quanto appreso da MonzaToday, è stato fermato quando era già all’interno del tribunale alla ricerca dell’aula di un processo soltanto perché vestito in abiti "da spiaggia" - uno stile “casual” vietato dal presidente Anna Maria Di Oreste - e perché aveva atteggiamenti un po' particolari. 

I carabinieri hanno identificato l'uomo, in bermuda e infradito, e hanno scoperto che sotto la maglia nascondeva una corda alla quale erano legati un coltellino e altri attrezzi. 

L'uomo, come confermato dai carabinieri a MonzaToday, era regolarmente passato sotto il metal detector, che evidentemnte non ha suonato. Una falla, questa, alla quale bisogna rapidamente porre rimedio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Entra in tribunale con un coltello, ma il metal detector non suona

MonzaToday è in caricamento