Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Burago di Molgora / Via Piave

Cento piante di cannabis in casa: quattro arresti a Burago

In un appartamento di Burago scoperta una vera e propria raffineria per la coltivazione di marijuana. In manette due cittadini magrebini e due italiani

BURAGO – Poco meno di cento piante di marijuana in vaso pronta per essere raffinata e venduta sul mercato. È quanto hanno rinvenuto i Carabinieri di Vimercate nel corso di un’opeazione che ha portato all’arresto di quattro persone, due cittadini marocchini di 31 e 32 anni e due italiani entrambi 43enni. I Carabinieri erano sulle loro tracce già da tempo, dopo che era stata segnalata una possibile attività di spaccio nei pressi di una sala giochi di Burago.

Il blitz dei Carabinieri è avvenuto nella tarda serata del 7 aprile, quando gli agenti, dopo aver osservato per alcune ore i movimenti dei due magrebini, li hanno fermati per una perquisizione. Addosso ai due sono stati trovati sette grammi di cocaina, rinvenimento che ha convinto i militari ad effettuare anche una perquisizione domiciliare nella loro abitazione di via Piave. La perqusizione è scattata all’una e trenta della notte scorsa.

Nell’appartamento vivevano anche due italiani, entrambi 43enni, uno dei quali pluripregiudicato ed effettivamente domiciliato presso quell’indirizzo. Quindi l’incredibile scoperta. All’interno di una stanza, corredato da impianto areazione, riscaldamento ed illuminazione artificiale, venivano rinvenute poco meno di un centinaio di piante di “marijuana” in vaso, stupefacente immediatamente posto sotto sequestro. I due italiani sono stati inoltre trovati in possesso di 700 euro in contanti, probabile provento dell’attività di spaccio.
Gli arrestati sono stati associati presso le camere di sicurezza del Comando dei Carabinieri di Vimercate in attesa di essere giudicati per direttissima.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cento piante di cannabis in casa: quattro arresti a Burago

MonzaToday è in caricamento