Stabili le condizioni di Elena, la donna colpita a martellate dal compagno

La giovane mamma si trova ricoverata nel reparto Terapia Intensiva Neurochirurgica dell'ospedale San Gerardo. Giovedì mattina è stata sottoposta a una seconda operazione

Sono stabili le condizioni di Elena Di Rienzo, la giovane donna aggredita mercoledì pomeriggio con una mazzetta da muratore dall'ex compagno nell'abitazione che i due condividevano al culmine di una lite domestica sfociata in dramma con il suicidio di lui, Cristian Redaelli. 

La 35enne dopo la prima delicatissima operazione chirurgica alla testa durata fino a notte fonda il giorno dell'aggressione, giovedì mattina è stata sottoposta a un secondo intervento. Le sue condizioni al momento, informano dall'ospedale San Gerardo, sono stabili. La donna è ricoverata nel reparto di Terapia Intensiva Neurochirurgica in prognosi riservata: si trova in coma farmacologico ed è ancora in pericolo di vita.

"La paziente versa in gravi condizioni dovute alle lesioni intracraniche postraumatiche. Nelle ultime 12 ore non sono stati necessari ulteriori interventi chirurgici" - rendono noto dal nosocomio da cui aggiungono - "Chiediamo il rispetto del dolore dei famigliari in questo difficile momento". Attorno alla famiglia oltre agli amici si sono stretti anche i tantissimi conoscenti che hanno voluto rivolgere a Elena un pensiero di vicinanza e affetto sui social network, nell'attesa che possa tornare a sorridere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Passa con il rosso e si scontra con un'auto poi la Seat finisce contro muro e prende fuoco

Torna su
MonzaToday è in caricamento