Monza, i comitati contro Scanagatti: "Scarsa partecipazione e troppe case sfitte"

Le critiche dei comitati cittadini ai nuovi interventi in programma: "Dai cantieri delle idee ai cantieri edilizi?

Il cantiere del centro commerciale Auchan di via Lario

MONZA - Scarsa partecipazione al disegno della "nuova" città ed eccessivo spazio all'edilizia residenziale nonostante le migliaia di alloggi sfitti in città: queste le principali critiche del coordinamento delle associazioni e dei comitati cittadini al documento di inquadramento dei Pii (Programmi integrati d'intervento) presentato nei giorni scorsi dal Comune.

"Con questo documento - scrivono i comitati in una nota - le scelte decisive per il futuro della città saranno sottratte a un disegno complessivo e partecipato che solo il PGT può dare, per essere delegate a una negoziazione pubblico - privato area per area". Per quanto riguarda gli alloggi, i comitati sottolineano che "il fabbisogno di edilizia abitativa sociale va affrontato con il recupero dell'esistente". La domanda retorica fa riferimento alla campagna elettorale: "Dai cantieri delle idee la giunta Scanagatti è passata ai cantieri edilizi?"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

Torna su
MonzaToday è in caricamento