Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca Lissone

L'ex magazzino della mafia trasformato in alloggi per le persone in difficoltà

La scelta del Comune di Lissone

L'ex magazzino confiscato alla mafia si trasforma, diventando mini appartamenti da destinare temporaneamente alle famiglie in difficoltà. 

Questo il progetto del Comune di Lissone che ha dato il via libera all'acquisto di un grande magazzino che era stato confiscato alla mafia. Il grande box, ubicato in via Solferino, ha un valore di circa 40mila euro ed è attualmente in carico all’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata (ANBSC). 

Ma potrebbe ben presto diventare di proprietà del Comune di Lissone ed essere trasformato in mini alloggi per l'emergenza abitativa. I locali, infatti, risultano dotati di altezza e di punti luce adeguati ai canoni di abitabilità.

Da qui l'intenzione del Comune di ristrutturarli e di destinarli momentaneamente alle famiglie che stanno attraversando un momento di difficoltà economica e che spesso si ritrovano anche senza un tetto. 

“Una scelta di rilievo sociale che contribuisce a riaffermare sul nostro territorio i principi di legalità e democrazia nella comunità locale - dichiara il sindaco Concettina Monguzzi -. Già durante le riunioni in prefettura e la Conferenza dei servizi, avevo ribadito la volontà del Comune di acquisire il bene confiscato in via definitiva. Ora, insieme alla Giunta, abbiamo confermato l’interesse all’assegnazione del bene al Comune di Lissone: la nuova destinazione di quello spazio sarà la dimostrazione dell’impegno delle istituzioni e delle forze dell’ordine nel difendere la legalità in ogni modo e riaffermarla in ogni occasione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ex magazzino della mafia trasformato in alloggi per le persone in difficoltà
MonzaToday è in caricamento