Cronaca San Fruttuoso

Partite "rumorose" e abusive: il Comune toglie i canestri dal campo

Succede a Monza, alla scuola media Sabin

Niente canestro al campo della scuola media Sabin (Foto dal gruppo Fb Cittadini Attivi San Fruttuoso)

I ragazzi trascorrono pomeriggi e serate a giocare a basket nel campetto (chiuso) della scuola del quartiere. Ma tifo, richieste di lanci, e grida di gioia non piacciono a tutti, e il Comune di Monza fa togliere i canestri.

Succede alla scuola media Sabin di San Fruttuoso. "È una vita che i ragazzi di San Fruttuoso d’estate vanno a giocare a basket e a pallavolo nel campetto della scuola media, anche se chiuso - racconta un residente a MonzaToday - Purtroppo nel quartiere non ci sono altri spazi dove poter praticare sport. In diversi giardini pubblici di Monza e Brianza ci sono i campi per giocare a pallacanestro, nel nostro quartiere invece no”.

Un'abitudine (abusiva) che prosegue da anni

E generazioni di adolescenti e giovani hanno cercato di sconfiggere la noia dell’estate scavalcando (illegalmente) la recinzione della scuola e, pallone sotto il braccio, si sono affrontati in centinaia di partite. “Sappiamo che non è un comportamento corretto - aggiunge - Ma è da anni che nel quartiere chiediamo la creazione di spazi sportivi per i nostri ragazzi accessibili tutto l'anno”.

Una vicenda che ha scatenato anche i social. "E' stata rubata la possibilità di giocare a basket per i bambini e i ragazzi di San Fruttuoso - si legge sul gruppo Facebook Cittadini Attivi San Fruttuoso - Il bene dei ragazzi e dei bambini che in questo periodo si stavano ancora allenando dopo due anni di fermo non importa a nessuno".

La mancanza di spazi sportivi comunali è un tema molto caldo a San Fruttuoso. Nei mesi scorsi il quartiere si è diviso in merito all'annuncio della Giunta di realizzare una palestra polifunzionale. Accanto ai sostenitori c'erano anche i detrattori, contrari alla realizzazione dell'opera in uno spazio verde e propensi alla costruzione recuperando stabili abbandonati nel rione. 

"Servono dialogo e collaborazione"

Sulla questione interviene anche Giorgio Flego, presidente del SanFru Basket, la società di basket del quartiere. "Mi dispiace che si sia arrivati alla decisione di togliere i canestri - dichiara a MonzaToday - Quello della scuola media Sabin è l'unico campo di basket ben tenuto del quartiere. Arrivano ragazzini anche da fuori. Auspiachiamo in futuro, prima di arrivare a queste decisioni, che ci si possa sedere attorno a un tavolo: società sportive, scuola e Amministrazione, per garantire ai ragazzi la possibilità di poter praticare sport. L'anno scorso siamo stati i primi a invitarli a non scendere in campo per evitare assembramenti. Quest'anno però la situazione fortunatamente è migliorata".

La risposta del Comune: "Li rimetteremo"

"Il Servizio Sport ha rimosso i canestri del campo da basket della scuola Sabin su richiesta della Preside della scuola - riferiscono dal Comune di Monza - Infatti il campo, di esclusiva pertinenza dell’istituto scolastico ,veniva utilizzato impropriamente da alcuni ragazzi, che si introducevano nella scuola scavalcando la recinzione, anche in orari notturni. Naturalmente i canestri verranno ripristinati a settembre, in concomitanza dell'abituale avvio delle attività scolastiche".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partite "rumorose" e abusive: il Comune toglie i canestri dal campo

MonzaToday è in caricamento