Sindacati, sciopero del commercio il 25 aprile e primo maggio

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

Anche quest'anno, com'era accaduto nel 2012,

le Segreterie di Filcams-CGIL, Fisascat-CISL Uiltucs-UIL della Provincia di Monza, inviteranno il personale dipendente degli esercizi commerciali di Monza e provincia inclusi i dipendenti dei supermercati, ad incrociare  le braccia in occasione delle prossime festività:  

25 aprile e Primo Maggio.

Con questo sciopero si vuole ancora esprimere la contrarietà alle aperture per le prossime festività del 25 Aprile e  Primo Maggio  chiedendo il rispetto del significato e del valore sociale di queste  festività.

Le liberalizzazioni degli orari e le aperture domenicali e festive attuate in questo ultimi anni    non

hanno portato grandi  benefici all’occupazione, nessun aumento dei consumi, ma hanno aumentato

la precarietà e l’assenza di ogni regola di concertazione sulla programmazione delle aperture e degli orari di lavoro.

Il problema non è creare occasioni di consumo, ma dare a lavoratori e pensionati diritti, salari e pensioni adeguate, per consentire loro di ‘consumare’ a partire dai beni di prima necessità.

Siamo contrari  inoltre  perché le festività civili e religiose sono molto importanti,  Il 1° Maggio è una festa dei lavoratori  e non certo la festa del consumo, e come tale deve essere onorata e dobbiamo dare a tutte le lavoratrici e lavoratori del commercio la possibilità di farlo

Con queste argomentazioni e ribadendo  il concetto che contrattualmente non esiste  l'obbligatorietà di lavorare durante le festività civili e religiose Fisascat e Filcams e Uiltucs invitano le lavoratrici e lavoratori ad astenersi dal prestare la propria attività lavorativa nella giornate del 25 Aprile e 1 Maggio       

 Per garantire a tutti i lavoratori pari dignità e pari diritti e dare   la possibilità di celebrare in maniera adeguata questa importane  ricorrenza e in considerazione del fatto che alcune imprese, soprattutto della Grande Distribuzione, hanno previsto, in maniera del tutto illegittima, in molte lettere di assunzione l’obbligo del lavoro festivo e domenicale, si dichiara, per questi lavoratori

lo SCIOPERO per l’intero TURNO DI LAVORO

nella giornata di GIOVEDI’ 25 APRILE e MERCOLEDI’ 1 MAGGIO 2013.

             FILCAMS CGIL                               FISASCT CISL                        UILTUCS UIL

               Monza Brianza                                 Monza Brianza                          Monza Brianza

Monza, 23 aprile 2013                                                                                                                    

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento