Cronaca

Comunità peruviana in festa: danze, musica e tradizioni per il bicentenario dell'indipendenza

Una giornata di festa quella organizzata domenica 18 luglio dalla Comunità peruviana di Monza e Brianza

Un momento della festa in piazza a Monza (foto dalla pagina Fb di Annamaria Colombo)

Monza si colora a festa. Un tripudio di musica, allegria e tradizioni. E in piazza sono arrivati persino gli alpaca. Una giornata di allegria quella vissuta dalla comunità del Perù che domenica 18 luglio ha celebrato  il bicentenario dell’indipendenza dello Stato che ricorre il 28 luglio, quando il generale argentino Josè de San Martin dichiarava l’indipendenza del Paese andino.

La situazione pandemica non ha permesso di organizzare manifestazioni di piazza, ma i peruviani di Monza e Brianza hanno ugualmente trovato il modo per festeggiare l’evento nel pieno rispetto delle prescrizioni.

La mattina la messa in Duomo presieduta da monsignor Silvano Provasi alla quale ha partecipato anche il console generale del Perù a Milano Augusto Salamanca Castro insieme ad alcuni suoi collaboratori. La litugia è stata rallegrata dalla presenza di alcune giovani peruviane vestite con gli abiti tradizionali che alla fine della messa si sono esibite sul sagrato della chiesa nella Marinera, un’antica danza peruviana che rappresenta il corteggiamento tra due innamorati.

Anche la città è stata coinvoltanella giornata di festa. L’assessore al Commercio Massimiliano Longo ha chiesto ai negozianti del centro di esporre le bandierine del Perù. “Un modo per ringraziare questa comunità che ha messo radici solide nella nostra città e nel territorio brianzolo e che, anche nei momenti più difficili della pandemia, ci è stata vicina - dichiara - Non dimentichiamo i tanti corrieri che hanno recapitato i pacchi nelle nostre case così come le badanti, gli infermieri e gli oss che si sono presi cura di molti nostri concittadini. C’è un particolare che ci rende ancora più vicini al Perù. La bandiera della città di Monza e quella peruviana hanno gli stessi colori: bianco e rosso”.

 “Gli italiani - aggiunge Ana Maria Bobadilla Vilchez, portavoce della comunità peruviana di Monza e Brianza - sono molto amati in Perù. Nel 1921 in occasione del primo centenario dell’Indipendenza la comunità italiana residente in Perù ha addirittura regalato un museo: il Museo d’arte italiana di Lima, che ancora oggi rappresenta un importante punto di attrazione della nostra capitale. Con questa festa vogliano ringraziare l’Italia, Monza, e la Brianza”.

I peruviani a Monza sono più di mille, in Brianza raggiungono quota 3.500. Si tratta di una comunità ben integrata e laboriosa che svolge soprattutto attività legate alla cura e all’ assistenza delle persone e e che opera nell’ambito della logistica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comunità peruviana in festa: danze, musica e tradizioni per il bicentenario dell'indipendenza

MonzaToday è in caricamento