Stalking alla ex moglie, pensionato finisce in carcere

Sono stati i vicini allarmati dalle urla a chiamare i Carabinieri. L'uomo molestava senza tregua la moglie, da cui è legalmente separato

CONCOREZZO - Sono stati i vicini a chiamare i carabinieri dopo aver sentito le urla della donna.  Un uomo di 62 anni,  M.F., pensionato e pregiudicato, è stato arrestato nella giornata di mercoledì alle 16 per lesioni nei confronti della ex moglie, dalla quale è  legalmente separato. L'uomo non si è mai rassegnato alla fine del matrimonio. Seguita la donna fino alla propria abitazione, il pregiudicato è entrato in casa con la forza, minacciando la donna e picchiandola. Quest'ultima è riuscita a liberarsi e a raggiungere la finestra per chiedere aiuto.

VIOLENZA - Per sua fortuna, nonostante fosse Ferragosto alcuni vicini si sono accorti delle grida e hanno chiamato i carabinieri. I militari lo hanno trovato poco distante dall'abitazione dal luogo dell'aggressione. La vittima era visibilmente scossa: lo stalking aveva causato un forte  e persistente stato d'ansia. Accompagnata all'ospedale di Vimercate per accertamenti, i sanitari hanno riscontrato una contusione cranica, al polso ed escoriazioni al torace giudicate guaribili in quindici giorni. L'uomo è stato arrestato con l'accusa di atti persecutori, lesioni e minacce e scortato nel carcere di Monza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Accoltella moglie in strada e inventa rapina, in casa droga: arrestato per tentato omicidio

  • L'inseguimento, l'ultima telefonata al padre e poi il suicidio: si indaga sulla morte di un 28enne di Lentate

Torna su
MonzaToday è in caricamento