Cronaca Concorezzo

Il Comune acquista l'area ex Frette: ecco che cosa sorgerà

Entro la fine dell'anno la firma dal notaio. L'operazione è costata 580mila euro

Il Comune è pronto ad acquistare l’area Frette per farla diventare polo museale e di servizi. L’Amministrazione ha già stanziato 580mila euro, frutto di una contrattazione tra la Giunta e il privato. Se non ci saranno intoppi entro la fine del 2021 l’affare dovrebbe andare in porto. L'autorizzazione è stata ratificata in Consiglio Comunale e nelle prossime settimane saranno programmati gli incontri per la firma dei documenti di compravendita dal notaio.

Che cosa verrà acquistato

La Giunta acquisterà lo spazio occupato dagli edifici che affacciano sulla via Dante, oltre alla casa del custode, alla mensa e ai primi magazzini costruiti dalla proprietà oltre all’area esterna. "Questo rappresenta un atto storico per Concorezzo - commenta Mauro Capitanio, sindaco di Concorezzo -. La volontà politica dell'Amministrazione, una volta avuta l'occasione di poterla acquistare, è stata quella di procedere con l’obiettivo di salvaguardare un pezzo della nostra storia. Una volta terminata la fase di acquisto, che si concluderà entro fine anno, procederemo con un bando per la manifestazione di interesse da parte di privati che si occuperanno della progettazione e ristrutturazione, sempre in accordo con il Comune”.

"Un sogno che sta per diventare realtà"

Un progetto che era presente nel programma elettorale di Capitanio e dei suoi alleati. “Come assessore alle Attività economiche ed all'Identità e Tradizioni all'inizio del nostro mandato ho presentato questo "sogno" al sindaco ed alla Giunta che hanno immediatamente condiviso - commenta l’assessore e vicesindaco Micaela Zaninelli -  intento era quello di mettere al sicuro un patrimonio culturale importantissimo per la nostra città. Ora si passerà al secondo atto, riconsegnare il bene al massimo del suo splendore, cercando collaborazioni con privati che condividono i nostri stessi valori e che hanno a cuore questo patrimonio. Non sarà facile, ma a noi le cose facili non piacciono”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune acquista l'area ex Frette: ecco che cosa sorgerà

MonzaToday è in caricamento