Concorezzo, è polemica sui decibel in Villa Zoia

Alcuni cittadini si sono lamentati per i volumi troppo alti della musica durante la kermesse estiva "Concorezzo d'Estate".

Concorezzo, le feste in Villa Zoia fanno "rumore".

CONCOREZZO - Arriva l’estate, arrivano le sagre, le fiere, la musica, le zanzare e puntualmente le polemiche da parte di chi non è in vena di festeggiamenti.

Non è la prima volta che a Concorezzo, finiscono nel mirino le esibizioni musicali estive presso il parco di Villa Zoia, a contorno degli appuntamenti dell’ex “Giugno Concorezzese”.

Oggetto della discordia è il volume della musica, considerato eccessivamente alto dai residenti delle case limitrofe al muro della villa.

Carte alla mano, il regolamento impone una soglia precisa di decibel insuperabile e vieta il protrarsi della musica in spazio pubblico oltre orari indicati.

Il malumore, espresso dai residenti anche attraverso il portale cittadino concorezzo.org, ha scatenato il dibattito tra chi pretende tranquillità per sé e per le proprie famiglie e chi difende le poche occasioni di festa all’aria aperta concesse dal tempo inclemente di questa primavera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento