Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Investì e uccise un 23enne: 1 anno e 6 mesi di reclusione all'investitrice di Carate Brianza

Il 30 novembre 2019, Denes Robert Roatis venne investito mentre attraversava le strisce pedonali riportando un gravissimo trauma cranico. Oggi, il patteggiamento della sua investitrice

Un anno e sei mesi di reclusione, con pena sospesa, per la 75enne che nel 2019 investì e uccise un giovane progettista 23enne. È questo il risultato dell'udienza, svoltasi martedì 19 gennaio davanti al Gup del Tribunale di Monza.

La vicenda risale al 30 novembre 2019. Denes Robert Roatis, progettista residente a Carate Brianza, stava attraversando la strada sulle strisce pedonali quando fu investito da un'auto. La donna alla guida della Renault Twingo lo investì in pieno, caricandolo sul parabrezza e scaraventandolo a terra alcuni metri più avanti.

Le sue condizioni apparvero subito disperate, e nulla poterono fare per salvarlo le due infermiere di passaggio che gli praticarono una manovra di rianimazione cardiocircolatoria. Il ragazzo morì sull'ambulanza che lo stava portando all'ospedale di Desio, a causa delle lesioni causate dall'impatto (l'autopsia accertò come causa del decesso il grave trauma cranico riportato).

Oltre un anno dopo, è arrivata la sentenza. L'investitrice ha patteggiato 1 anno e 6 mesi di reclusione con pena sospesa, oltre alla sanzione accessoria della sospensione della patente per 2 anni.

"Denes aveva solo 23 anni, era un ragazzo molto premuroso e responsabile nei confronti dei suoi genitori e di sua sorella, aveva tutta la vita davanti e una carriera molto promettente nell’azienda di famiglia, nella quale svolgeva il ruolo di progettista tecnico e stava per essere ammesso anche nel consiglio direttivo. Sono purtroppo all’ordine del giorno gli investimenti sulle strisce pedonali soprattutto nelle ore serali, l’automobilista ha poi dichiarato di non aver nemmeno visto il povero Deres fino a quando non l’ha travolto. È l’ennesima morte evitabile, sarebbe bastata una maggiore attenzione alla guida e lui sarebbe ancora qui con noi" ha commentato Fernando Rosa, responsabile di Giesse Monza, il gruppo specializzato in materia di risarcimento danni e responsabilità civile che ha assistito i familiari della vittima.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investì e uccise un 23enne: 1 anno e 6 mesi di reclusione all'investitrice di Carate Brianza

MonzaToday è in caricamento