Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Besana in Brianza

Uccise la compagna, pena dimezzata in appello

Giuseppe Merlini, originario di Besana Brianza, uccise in un raptus di gelosia la compagna, Loredana Vanoi, la notte tra il 24 e il 25 agosto 2012 a Mandello del Lario

Giuseppe Merlini dovrà scontare solo 15 anni e 4 mesi di carcere per l'omicidio della compagna, Loredana Vanoi.

In appello la pena fissata a 30 anni dal gup Carlo Camnasio in primo grado con il rito abbreviato è stata dimezzata.

L'uomo, 67 anni, originario di Besana Brianza uccise la donna a Sondrio la notte tra il 24 e il 25 agosto 2012: per motivi legati alla gelosia le ha tolto la vita con un coltello e con il basamento in marmo di una coppa sportiva.

Lei era una maestra di Sondrio, 60 anni, lui magazziniere in un ditta brianzola residente a Mandello del Lario: si è costituito poco dopo aver commesso il delitto.

A dimezzare in appello la pena presso la seconda Corte d'Assise di Milano è stato il riconoscimento della non sussistenza delle aggravanti della crudeltà, dei futili motivi e dell'abuso di ospitalità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccise la compagna, pena dimezzata in appello

MonzaToday è in caricamento