Droga dello stupro nel bicchiere, undici e otto anni ai tre uomini che violentarono 22enne

La Corte d'Appello di Milano ha lievemente ridotto le condanne stabilite in primo grado. I fatti nell'aprile 2017

Undici anni e mezzo di carcere per Marco Coazzotti e Mario Caputo e otto anni per Guido Guarnieri. Questo quanto stabilito dalla Prima Corte d'Appello di Milano nei confronti dei tre uomini imputati per violenza sessuale aggravata nei confronti di una ragazza di 22 anni. Le pene sono state lievemente ridotte rispetto alla sentenza di primo grado che prevedeva dodici anni di carcere per i primi due e otto anni e mezzo per Guarnieri che, dopo la sentenza, ha urlato"fascisti" ai magistrati.

La droga dello stupro nel bicchiere 

Teatro della brutale violenza sessuale era stato un appartamento in Brianza, a Bellusco. I fatti risalgono allo scorso aprile 2017 quando la giovane, convinta da un amico, aveva accettato di trascorrere una serata in un locale con i tre uomini. Per tre volte alla giovane, durante una cena in un locale milanese, è stato somministrato del benzodiazepine, meglio conosciuto come la "droga dello stupro". 

VIDEO | Droga dello stupro messa nel bicchiere

La violenza in un appartamento in Brianza

Quando la ragazza ha perso i sensi, nella notte tra il 13 e il 14 aprile 2017, i tre l'hanno portata in un appartamento in Brianza a Bellusco e qui, a turno, l'hanno violentata ripetutamente. Poi l'hanno riaccompagnata a casa, facendole credere di aver assunto quantità massicce di stupefacenti e di non ricordare nulla della serata. Poi i forti dolori, la visita alla clinica Mangiagalli di Milano e i ricordi offuscati delle violenze che le indagini dei carabinieri hanno confermato. E l'arresto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Monticello: trovati i due giovani che si sono schiantati sulla rotonda a 160 km/h

  • Il trucco a cui fare attenzione? Ha a che fare con una bottiglietta d’acqua

  • Tragico incidente in moto: morto un uomo di 53 anni di Giussano

  • Niente più code per la scelta del medico di base e per le esenzioni: ecco il numero per le prenotazioni

  • Controlli in un'officina a Muggiò, scoperto deposito di auto che "scottano"

  • Tragedia in un'azienda a Casatenovo, operaio muore all'alba

Torna su
MonzaToday è in caricamento