Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca Brugherio

“Ho rapinato un bar”, la confessione di un 23enne al telefono

La chiamata è arrivata al centralino della stazione dei carabinieri di Brugherio nella notte dopo il colpo. Un ragazzo ha raccontato di aver rapinato un bar a Cologno Monzese e poi si è pentito, raccontando tutto alle forze dell’ordine. A casa sua la sciarpa utilizzata per il travisamento

“Ho rapinato un bar”. Queste le parole che nel cuore della notte ha pronunciato un ragazzo di 23 anni al telefono con il centralino della stazione dei carabinieri di Brugherio.

Ha confessato di aver derubato un bar e ha ammesso di essere pentito e di volersi consegnare ai militari. L’insolita telefonata è arrivata nelle notti scorse quando il carabiniere di turno, titubante di fronte alle inconsuete parole del giovane, ha raccolto la sua testimonianza. Il ragazzo, brugherese, disoccupato e con precedenti di polizia alle spalle per reati contro il patrimonio, si era presentato in un bar di Cologno Monzese e con il volto travisato da una sciarpa e un coltello in mano si era fatto consegnare l’incasso, tornando a casa con circa 70 euro di bottino.

Dopo la confessione “telefonica” a casa sua si sono presentati i carabinieri che durante una perquisizione hanno rinvenuto la sciarpa usata per il travisamento durante la rapina. Del coltellino invece non c’era nessuna traccia perché il 23enne ha raccontato di essersene disfatto nei pressi di alcuni giardinetti pubblici subito dopo il colpo.

Il giovane è stato sottoposto a fermo di indiziato delitto per rapina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Ho rapinato un bar”, la confessione di un 23enne al telefono

MonzaToday è in caricamento