rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
evasione fiscale / Seveso

Tabaccaia dimentica di denunciare al fisco oltre 400 mila euro: scatta la denuncia

Le indagini condotte dalla guardia di finanza

Si sarebbe dimenticata di dichiarare al fisco 443mila euro: per lei è scattata la confisca di 184mila euro. Questa mattina, mercoledì 27 luglio, i militari della guardia di finanza di Seveso hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo di denaro e altre disponibilità finanziarie, richiesto dalla procura della repubblica di Monza ed emesso dal giudice per le indagini preliminari presso il tribunale del capoluogo brianzolo.

Destinataria del provvedimento (finalizzato alla confisca diretta del profitto del reato per circa 184mila euro) è un'imprenditrice di origine cinese proprietaria di un bar tabacchi e ricevitoria di Milano (la sede legale dell'attività è però nella provincia di Monza). Le fiamme gialle hanno effettuato indagini sulle attività dell'imprenditrice e hanno scoperto che nel 2015 avrebbe omesso di dichiarare, secondo le risultanze di mirati accertamenti bancari, circa 443mila euro. Soldi che, sempre secondo le informazioni fornite dagli inquirenti, sarebbero state ricevuti su un conto corrente personale e provenienti da versamenti di contante, depositi di assegni bancari e bonifici dall’estero e di fatto occultati al fisco.

Al termine delle indagini i finanzieri hanno denunciato la donna alla procura della repubblica di Monza, che ha proposto il sequestro preventivo del profitto dell’ipotesi di reato di omessa presentazione della dichiarazione dei redditi, quantificato in circa 184 mila euro di imposte dirette evase.

"L’azione di servizio, svolta in stretta sinergia con l’autorità giudiziaria, sotto la direzione ed il coordinamento del comando provinciale di Monza - fanno sapere le fiamme gialle - costituisce un’ulteriore testimonianza del costante presidio economico-finanziario assicurato dal Corpo per la repressione del grave fenomeno delle grandi evasioni fiscali, costituenti un grave ostacolo allo sviluppo economico del Paese e della conseguente aggressione dei patrimoni illecitamente accumulati, per restituirli a beneficio della collettività".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tabaccaia dimentica di denunciare al fisco oltre 400 mila euro: scatta la denuncia

MonzaToday è in caricamento