Monza, la Finanza gli confisca un patrimonio da mezzo milione di euro: l'operazione

È successo nei giorni scorsi, nei guai un uomo che aveva avuto alcuni trascorsi con la giustizia

Immagine repertorio

Un appartamento e un box, oltre a disponibilità finanziarie. Il totale? Un patrimonio di circa mezzo milione di euro. È quanto hanno confiscato i militari della guardia di finanza di Monza a un monzese pregiudicato per associazione a delinquere, estorsione, ricettazione e spedita di banconote false. È successo nei giorni scorsi, come riportato in una nota della guardia di finanza.

I finanzieri, come riportato in un comunicato, hanno individuato il tutto attraverso "accertamenti patrimoniali, estesi anche al nucleo familiare" dell'uomo. Verifiche che hanno "dimostrato una rilevante sproporzione tra gli esigui redditi dichiarati nel tempo, l’attività lavorativa svolta ed i beni mobili ed immobili posseduti dall’interessato o da persone a lui riconducibili, che fungevano da prestanome", si legge nella nota.

Il decreto di confisca è stato emesso dalla sezione autonoma misure di prevenzione del tribunale di Milano. La confisca è arrivata dopo il via libera della Corte di Cassazione che il 22 gennaio ha rigettato il ricorso presentato il ricorso presentato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

Torna su
MonzaToday è in caricamento