Cronaca

Corona (il coniglio) evade da casa e si rifugia a scuola

La storia a lieto fine di Corona, il coniglietto che giovedì 20 maggio è fuggito ed è stato ritrovato grazie ai social

Il coniglio Corona (foto inviata dalla famiglia)

Il coniglietto Corona “evade” dai domiciliari e si rifugia a scuola. Oltre mezzo km di strada correndo per le trafficatissime vie di Paderno Dugnano prima di raggiungere (sano e salvo) il parcheggio della scuola media. Lì, esausto, ha trovato riparo e ombra sotto un’auto posteggiata.

Avventura a lieto fine (anche grazie ai social) quella che  giovedì 20 maggio ha visto come protagonista Corona, un dolcissimo esemplare di coniglietto maschio, che da alcuni mesi vive con la famiglia di Paola. “Per fortuna tutto è finito per il meglio – racconta la donna a MonzaToday -. A trovarlo alcune studentesse: il nostro Corona è stato messo immediatamente in sicurezza. Poi l’annuncio sui gruppi social di Paderno dove, prontamente, ho riconosciuto la sua fotografia e mi sono precipitata a ritirarlo”.

Corona è un coniglietto fortunato: a gennaio è stato adottato dalla famiglia di Paola che vive con il marito e con i tre bambini. “Appena i bambini hanno visto l’annuncio per trovare una casa a Corona si sono innamorati – racconta -. Mia figlia minore ha scelto il nome: Corona, un po’ per sdrammatizzare il covid”. Corona si è subito ambientato, circondato dall’affetto e dalle coccole di tutta la famiglia.

“Con l’arrivo della bella stagione abbiamo creato anche un’area esterna riservata a lui – prosegue -. Naturalmente in totale sicurezza. Non abbiamo ancora capito come possa essere scappato. Ci siamo presi un grandissimo spavento, ma per fortuna tutto è finito per il meglio. Quando sono andata a prenderlo a scuola era ancora intimorito. Poi a casa, lentamente, si è ripreso. Svuotando la ciotola e lasciandosi accarezzare e coccolare da tutti noi”.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corona (il coniglio) evade da casa e si rifugia a scuola

MonzaToday è in caricamento