Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Borseggi e truffe sui treni: ecco i consigli della polizia ferroviaria

Visto il successo dell'edizione 2014 anche quest'anno, nelle principali stazioni ferroviarie italiane e a bordo dei convogli Trenitalia, i passeggeri troveranno volantini in più lingue

Riconoscere, prevenire ed evitare gli stratagemmi utilizzati con più frequenza nelle stazioni e sui treni più affollati da ladri di bagagli, ma anche venditori abusivi, truffatori e borseggiatori, soprattutto quando è maggiore la disattenzione del viaggiatore.

E' questo l'obiettivo principale della campagna informativa "Stai attento! Fai la differenza", sostenuta dal Gruppo Fs Italiane e dalla polizia ferroviaria. Giunta alla seconda edizione, l'iniziativa parte il 15 luglio e prosegue fino al 15 settembre. Visto il successo dell'edizione 2014 anche quest'anno, nelle principali stazioni ferroviarie italiane e a bordo dei convogli Trenitalia, i passeggeri troveranno volantini in italiano, inglese, francese, tedesco, russo, spagnolo, cinese e giapponese, dalla grafica immediata e di facile comprensione e una specifica cartellonistica. Al fine di fornire preziosi consigli su come prevenire sgradevoli episodi in partenza, in arrivo e durante il viaggio.

Soprattutto nell’anno di Expo Milano 2015. Molte le stazioni interessate dall'iniziativa: tutte quelle del network alta velocità, inclusa Rho Fiera Expo Milano 2015 a cui si aggiungono le stazioni delle Cinque Terre e quelle di Bari, Genova, Venezia, Verona, Brescia, Bolzano, Udine, Vicenza, Trieste, Padova, Piacenza, Rimini, Ancona, Pescara, Foggia, Lecce, oltre a Taranto, Reggio Calabria, Malpensa, Fiumicino, Pisa Aeroporto, Palermo, Villa San Giovanni, La Spezia e Lamezia Terme.

La Stazione Centrale è presidiata, ogni giorno, anche da pattuglie “miste”, cioè composte da poliziotti e militari dell’esercito italiano. Inoltre, da gennaio di quest’anno, fondamentali sono stati i gate di accesso alla zona binari, che hanno determinato un crollo del numero dei reati commessi in ambito ferroviario, impedendo a borseggiatori, truffatori e altri malintenzionati l’accesso alle banchine. Dall'inizio dell'anno 171 sono stati gli arrestati della polfer lombarda e 1.129 le persone denunciate all’autorità giudiziaria. Sono stati predisposti 15.840 servizi di vigilanza nelle stazioni della regione e 4.655 le scorte a bordo treno, per un totale di 10.596 convogli scortati. Circa 1.392 sono i servizi antiborseggio in stazione e a bordo treno. "Con la campagna - spiega Franco Fiumara, direttore cntrale protezione aziendale del Gruppo FS Italiane - vogliamo informare i nostri clienti sui comportamenti tipici delle persone. che intendono approfittarsi delle loro distrazioni.

La sicurezza e la protezione personale, durante il viaggio in treno e nelle stazioni, incomincia, infatti, anche da piccoli ma significativi accorgimenti. Grazie a questa campagna informativa, ci proponiamo di sensibilizzare i viaggiatori a una maggiore cura degli effetti personali oltre che a un’attenzione più consapevole verso le persone che con stratagemmi cercano di avvicinarli".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borseggi e truffe sui treni: ecco i consigli della polizia ferroviaria

MonzaToday è in caricamento