rotate-mobile
Cronaca

Quanti contagi ci sono in provincia di Monza e Brianza? Sono l'1% del totale lombardo

Il numero delle persone risultate positive al tampone sul territorio è pari a 6, l'1% del totale dei contagi registrati in Lombardia

Sei persone contagiate da Coronavirus sul territorio della provincia di Monza e Brianza: l'1% sul totale dei casi risultati positivi nell'intera regione. Questi i numeri dell'emergenza Covid-19 a Monza.

Un numero esiguo se rapportato alle cifre che hanno coinvolto Lodi, Cremona e adesso anche Bergamo dove il numero dei contagi ammonta rispettivamente a 237, 136 e 110. I dati sono stati comunicati sabato sera (e si riferiscono al giorno precedente) dall'assessore al Welfare Giulio Gallera durante la consueta conferenza stampa per fare il punto sulla situazione. La provincia di Monza e Brianza risulta tra le aree della Lombaria meno colpite a differenza di Lodi, Cremona, Bergamo, Pavia, Milano e Brescia. Inferiore invece il numero dei contagi da coronavirus a Mantova, Sondrio, Varese e Como. 

I numeri del Coronavirus in Lombardia

615 casi di contagio sul territorio regionale. E' salito a 23 il numero dei decessi accertati per coronavirus: tutti pazienti anziani, alcuni con "patologie cardiovascolari, diabete e criticità oncologiche" ha precisato Gallera. Oltre cinquemilasettecento invece i tamponi effettuati con un 12% che ha dato esito positivo.  Due le buone notizie comunicate dall’assessore Gallera, anzitutto 60 persone sono già guarite e gli accessi giornalieri agli ospedali continuano a diminuire: si è passati dai 44 del 26 febbraio, ai 39 del 27 febbraio, ai 28 di giovedì. 

Scuole chiuse ancora per una settimana 

Scuole, asili e università chiusi fino al 7 marzo. La sospensione dell'attività didattica si prolunga per un'altra settimana in tutta la Lombardia a causa dell'emergenza Coronavirus. Gli istituti però non saranno off limits e all'interno - secondo quanto al momento trapelato dalle dichiarazioni del vicepresidente Fabrizio Sala - si potrà ricominciare a lavorare. Che cosa accadrà invece per gli esercizi commerciali tra cui bar, palestre e per i presidi culturali come musei e monumenti, ancora non è chiaro. Durante la conferenza stampa programmata nel tardo pomeriggio di sabato in Regione Lombardia per fare il punto sull'emergenza sanitaria in corso legata al Covid-19 gli assessori hanno annunciato un provvedimento della Presidenza dei Ministri in arrivo a breve. Non si tratterà più di un ordinanza regionale ma di un atto differente i cui dettagli sono ancora in fase di definizione. 

Le prime anticipazioni sull'atto hanno riguardato appunto il settore della Scuola per anticipare la decisione, condivisa con il governo, di prolungare la sospensione alle famiglie e agli addetti ai lavori.

L'idea di dedicare un intero ospedale ai pazienti "corona"

La Lombardia, inoltre, su indicazione dell’OMS sta valutando la possibilità di dedicare un ospedale esclusivamente ai malati di Coronavirus. "Intanto in ogni ospedale abbiamo disposto che venga effettuato il tampone ad ogni soggetto che si presenti con i sintomi di una patologia respiratoria. E’ infatti importante preservare il personale sanitario che oggi rappresenta il 10% dei contagiati” ha chiarito l'assessore Gallera che ha anche spiegato che è partito il reclutamento all’interno degli altri presidi di figure mediche specifiche (infettivologi, medicina urgenza, internisti). Ad esempio dall’ospedale di Varese specialisti si sposteranno a Lodi e anche le strutture sanitarie private accreditate stanno contribuendo con l’invio di personale.

Da martedì sarà operativo a Milano anche l’ospedale militare di Baggio, dove saranno trasferiti i pazienti che possono essere dimessi, ma che sono ancora positivi, così “da liberare posti nelle altre strutture”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quanti contagi ci sono in provincia di Monza e Brianza? Sono l'1% del totale lombardo

MonzaToday è in caricamento