Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Centro Storico / Piazza Trento Trieste

Contro l'emergenza furti la Lega propone le ronde dei cittadini

Massimiliano Romeo, capogruppo leghista in Consiglio Regionale, proprone le ronde per contrastare la criminalità a Monza e lancia un duro attacco all'amministrazione comunale

A mali estremi, estremi rimedi.

Dopo che nel lecchese contro l’emergenza criminalità ai controlli a tappeto delle forze dell’ordine si erano aggiunti i cittadini con le ronde armate e dopo il precedente dei pattugliamenti contro i furti che hanno trovato approvazione a Besana Brianza, l’allarme criminalità colpisce anche Monza.

Di fronte al degrado della città e all’aumento dei furti in abitazione e delle spaccate alle attività commerciali il capogruppo leghista in Consiglio Regionale, Massimiliano Romeo, propone come unica soluzione quella delle ronde.

“Le segnalazioni di furti si sono letteralmente moltiplicate. Negli ultimi giorni ho ricevuto decine di telefonate da cittadini monzesi che mi raccontano episodi accaduti a loro stessi, oppure a vicini e conoscenti” ha dichiarato il consigliere del Carroccio che ha anche aggiunto “Da quando la sinistra è al potere a Monza, la sicurezza è diventata una chimera. Scanagatti mi ricorda quei signorotti medievali chiusi tranquilli nel loro castello, mentre gli eserciti nemici saccheggiano il contado”.

Un paragone questo che suona come una pesante accusa rivolta all’amministrazione comunale di trascurare il problema sicurezza a Monza in rispoosta alla quale la Lega propone come soluzione l’organizzazione di ronde per essere realmente al fianco dei cittadini contro la criminalità.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contro l'emergenza furti la Lega propone le ronde dei cittadini

MonzaToday è in caricamento