Controlli straordinari dei carabinieri a Monza tra piazza Castello e la stazione

I militari hanno controllato complessivamente 45 persone nell'area tra la stazione e viale Lombardia: sono scattate quattro denunce

Un fine settimana di controlli con denunce e accertamenti nel capoluogo brianzolo per prevenire furti e spaccio e contrastare il fenomeno della prostituzione.

Negli ultimi giorni i militari dell’Arma della compagnia di Monza si sono concentrati nell’area della stazione, tra via Arosio e piazza Castello, e tra viale Lombardia, viale Stucchi e viale Sicilia, controllando complessivamente 45 persone. Trenta soggetti sono stati fermati e identificati nei pressi della stazione dove i carabinieri hanno denunciato due uomini di 41 anni che nonostante il foglio di via obbligatorio si trattenevano sul territorio di Monza. Uno dei due inoltre aveva con sé anche un attrezzo atto allo scasso.

Sorpresa a non rispettare l’obbligo di allontanamento, questa volta dal territorio nazionale e non solo dal capoluogo brianzolo, è stata anche una giovane prostituta 23enne di origine romena controllata in viale Lombardia. Una denuncia è scattata anche nei confronti di un ragazzo di 21 anni di origine albanese per violazioni in materia di immigrazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

Torna su
MonzaToday è in caricamento