rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Alcol a minorenni, droga e lavoro in nero in due locali: maxi controllo dei carabinieri

L'attività effettuata nel fine settimana dai militari dell'Arma del comando di Seregno insieme al Nas, all'Ispettorato del Lavoro e ai vigili del fuoco. Multe e denunce

Alcol venduto a minorenni in un minimarket, cocaina nelle tasche di un giovanissimo pusher con le dosi pronte da smerciare, lavoro nero, telecamere abusive e carenze igienico sanitarie in due locali.

Maxi controllo dei carabinieri nel corso del weekend nella zona di Seregno. I militari dell’Arma sabato sera sono stati impegnati in un servizio nell’ambito dell’intero territorio di competenza con undici pattuglie e la collaborazione del Nucleo antisofisticazione e sanità e del Nucleo Ispettorato del lavoro di Milano, dall’Ufficio di polizia giudiziaria del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Monza insieme a due Squadre di intervento operativo del 3° Reggimento carabinieri “Lombardia”. In totale sono stati impegnati 42 militari e 19 pattuglie istituzionali e in borghese per controllare 51 mezzi e 84 persone.

Denunce e 16mila euro di multa a due bar

A Meda e Seregno nel mirino dei controlli sono finiti due locali: un bar e un pub. In quest’ultima attività tra l’altro nella serata precedente c’era già stato un intervento dei carabinieri in seguito a una violenta lite che ha coinvolto un 41enne e un gruppo di cinque ragazzi in seguito a presunte avance e complimenti poco graditi rivolti dall’uomo a una loro amica.

Nel bar di Meda i militari hanno trovato una dipendente in “nero”, senza alcun contratto che, tra l’altro è risultata beneficiaria di un sussidio di disoccupazione. Al termine degli accertamenti il titolare è stato denunciato ed è stato segnalato alle competenti autorità giudiziaria, amministrativa e sanitaria, oltre che per la lavoratrice irregolare, anche in relazione a violazioni e inadeguatezze strutturali e igienico sanitarie. Sono state riscontrate mancanze nella cartellonistica e nelle vie di emergenza, è stato scoperto un impianto di videosorveglianza non autorizzato e l’attività imprenditoriale è stata sospesa e sono state comminate sanzioni per un importo complessivo di quasi 10mila euro.

Ammonta a 6mila euro invece la multa per un noto pub di Seregno al quale sono state riscontrate gravissime carenze igienico-sanitarie anche nelle aree di preparazione di cibi e bevande. Per il titolare è scattata una denuncia per inadeguatezze strutturali e igienico sanitarie, mancanza addetti antincendio e del documento valutazione dei rischi. Anche in questo locale è stato trovato un impianto di videosorveglianza non autorizzato.

Cocaina in tasca e 16enni con alcol, multato market

A Seregno, nel quartiere Santa Valeria, è stato controllato anche un minimarket dove all’interno sono stati sorpresi alcuni minori intenti ad acquistare superalcolici. Per verificare cosa stesse accadendo all’interno i carabinieri hanno effettuato un accesso in borghese, fingendo di comprare una bibita. Il proprietario, nonostante i volti dei tre ragazzini entrati nel negozio mostrassero chiaramente la loro età, senza chiedere alcun documento, ha accettato i contanti e consegato nelle mani dei minori due bottiglie di Vodka, una Fanta e una Schweppes. A quel punto è scattato l’intervento: il ragazzino aveva 16 anni. E per l’esercente, già attenzionato da tempo, è scattata una multa.

Oltre all’alcol venduto ai minori nell’attività è stato sorpreso un altro giovane che, senza accorgersi che era in corso un controllo, ha fatto ingresso con l’intento di comprare da bere. Alla richiesta del documento di identità da parte del titolare, il ragazzo, forse sorpreso, ha capito chi fossero gli altri presenti e ha provato ad allontanarsi. Dalle tasche sono spuntate quattro confezioni in cellophane di cocaina e seicento euro in contanti. Il ragazzo, 23enne tunisino, è stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

Droga in strada

A Seregno nella nottata è stato fermato e sorpreso con della droga anche un altro pusher in zona stazione. Si tratta di un 48enne, anch’egli tunisino, pluripregiudicato per reati in materia di stupefacenti, trovato in possesso di due confezioni per un totale di circa cinque grammi di cocaina. Anche per lui, al termine degli accertamenti del caso è scattata la denuncia per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Infine, una pattuglia dei militari della S.I.O., in via Cadore di Seregno, nel controllare una Seat Arona, ha trovato il conducente in possesso di due sigarette artigianali contenenti marijuana. Per il conducente, un 25enne brianzolo, è scattata una segnalazione all’autorità con ritiro della patente e fermo del veicolo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alcol a minorenni, droga e lavoro in nero in due locali: maxi controllo dei carabinieri

MonzaToday è in caricamento