Controlli a Monza, ladro pizzicato dalla polizia

Ha fornito ai poliziotti documenti falsi ma gli agenti si sono accorti che qualcosa non andava. Il 32enne doveva scontare 18 mesi per furto aggravato

Aveva provato a lasciarsi alle spalle la sua vecchia identità, cambiando nome e procurandosi dei documenti falsi.

Del suo passato aveva tenuto soltanto l'anno di nascita, scegliendo invece un nuovo nome e nuove generalità.

Tutto però non è valso a molto e un uomo di 32 anni di origine romena è stato arrestato nella notte tra venerdì e sabato a San Fruttuoso quando gli agenti della Polizia di Stato impegnati in un controllo del territorio di prevenzione contro i furti hanno intercettato l'auto su cui viaggiava in compagnia di tre connazionali.

Ai poliziotti il 32enne ha fornito dei documenti che poi sono risultati falsi e, una volta accompagnato in Questura e fotosegnalato, non è riuscito a mentire anche ai sistemi informatici. Qui è emerso che il 32enne dovesse scontare una condanna a diciotto mesi di carcere per furto aggravato. Oltre all'arresto in esecuzione della pena il giovane è stato denunciato per possesso di documenti falsi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

Torna su
MonzaToday è in caricamento