rotate-mobile
Controlli e sicurezza / Libertà / Via Bergamo

Alcol e movida violenta, controlli in centro Monza

Carabinieri e polizia locale sono stati impegnati nel fine settimana in via Bergamo e nelle zone del centro

Sicurezza e movida. Nel weekend in centro Monza carabinieri e polizia locale sono stati impegnati in un servizio di controllo congiunto per prevenire episodi violenti dopo gli avvenimenti delle scorse settimane che hanno visto via Bergamo - una delle principali STRADE della movida monzese - divenire teatro di un violento accoltellamento che ha coinvolto un 18enne a seguito di una lite.

I militari dell'Arma e i gli agenti della polizia locale dalla serata di sabato fino all'alba di domenica hanno effettuato un servizio di controllo con pattuglie e personale in borghese e a piedi per il contrasto alla vendita di alcool ai minori e atttività preventive contro degrado e criminalità. Le attività hanno interessato via Bergamo, la zona dei giardini del NEI, Piazza Garibaldi, Via Vittorio Emanuele e le zone limitrofe.

Alcol in strada e multe

Proprio in via Bergamo, spesso teatro di violente risse fra gruppi di giovanissimi, sono state multate tre persone intente a consumare alcool in bottiglie di vetro. Il divieto è previsto dall’articolo 5 del regolamento di polizia urbana ed è finalizzato a evitare che queste poi possano essere usate in modo improprio, come arma.

Nella stessa via un altro uomo è stato sorpreso in possesso di tre grammi di hashish e segnalato alla prefettura. Il controllo si è esteso anche in Piazza Garibaldi dove un locale è stato sanzionato per occupazione abusiva del suolo pubblico ai sensi dell’articolo 35 regolamento di polizia urbana. Sanzionato anche un individuo sorpreso alla guida in stato di ebbrezza, fermato durante uno dei diversi posti di controllo. In totale nel corso della serata sono state identificate circa 50 persone e più di 10 veicoli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alcol e movida violenta, controlli in centro Monza

MonzaToday è in caricamento