Controlli nei ristoranti e nei locali: multe e sanzioni a Monza

Dagli accertamenti sono emerse irregolarità in una macelleria islamica e in un negozio di generi alimentari etnici

Immagini di repertorio

Non solo controlli in strada nel weekend. Nell'ambito delle attività disposte sul territorio comunale per l'operazione Smart, la polizia locale è stata impegnata anche con una serie di accertamenti di Annonaria.

Nel mirino dei controlli, oltre ai veicoli, sono finiti anche gli esercizi commerciali e la vendita abusiva. 

La polizia locale tra il pomeriggio di sabato e la notte di domenica ha fatto visita a due attività di ristorazione in via Parravicini e via Bergamo e poi a una macelleria islamica e a un negozio di alimentari in piazza Indipendenza e piazza Diaz. 

Proprio in questi ultimi due esercizi commerciali sono state riscontrate irregolarità nella etichettatura dei prodotti, nella traduzione linguistica e ancora nella conservazione della merce. La polizia locale ha comminato le sanzioni relative alle violazioni e ha trasmesso tutta la documentazione all'Asl che prenderà i provvedimenti che reputerà opportuni, alcuni dei quali potrebbero arrivare anche alla sospensione dell'attività.

Sempre nell'ambito dell'attività a Monza, in corso Milano, nei pressi della stazione, sono stati sorpresi due venditori abusivi di bevande alcoliche. Nei confronti degli ambulanti, due cittadini peruviani, è scattata una sanzione da tremila euro a testa e sono state sequestrate tre casse di birra. In viale Fermi invece un paninaro è stato multato con una sanzione di 103 euro perchè, nonostante avesse la licenza, si trovava in un luogo diverso da quello per il quale aveva l'autorizzazione alla vendita. 

Nei pressi di via De Leyva poi gli agenti, in borghese, si sono appostati vicino a un negozio di generi alimentari gestito da un cittadino di 41 anni del Bangladesh, sorpreso a vendere alcolici a minorenni. Il personale in servizio ha visto entrare nnel locale due ragazzini che poco dopo sono usciti con delle birre e degli alcolici in mano. Per il gestore è scattata una sanzione di 333 euro e dei fatti sarà informata anche la Prefettura che potrà decidere di prendere iniziative che potrebbero arrivare anche alla sospensione della licenza nel caso di recidiva. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • I vestiti sporchi di sangue in lavatrice e il coltello rimesso a posto, fermati due minorenni per l'omicidio di Cristian

  • Brugherio, troppi clienti dentro il negozio nel centro commerciale: multa e attività chiusa

Torna su
MonzaToday è in caricamento