Controlli nelle piazze e nei giardinetti di Monza, droga e schiamazzi

La polizia locale è stata impegnata in un controllo straordinario tra venerdì e sabato. Oltre quaranta le persone fermate e identificate

I controlli

Oltre quaranta persone fermate e identificate e un maxi controllo che ha tenuto impegnati tra venerdì sera e sabato notte gli agenti della polizia locale di Monza e del NOST (Nucleo Operativo Sicurezza Tattica).

Passati al setaccio i giardinetti e le piazze del capoluogo brianzolo per cui nei giorni scorsi erano pervenute diverse segnalazioni per schiamazzi notturni e uso improprio degli spazi. Squadre e unità cinofila sono state impegnate in via Ramazzotti, piazza Castello, nei giardinetti di via Goldoni e nei giardini di via Calatafimi.

Qui il personale del comando di via Marsala ha fermato e identificato ventisette giovani, otto dei quali minorenni. Due dei ragazzi sono stati trovati in possesso di modiche quantità di sostanza stupefacente e per loro è scattata una sanzione amministrativa. 

La polizia locale è stata impegnata anche in piazza Cambiaghi dove per ripulire l'area dai cocci di bottiglie e dai rifiuti abbandonati è stato necessario anche l'intervento straordinario dell'impresa di pulizie e nei giardini di via Visconti. Qui sono state quattordici le persone fermate e identificate, in maggior parte cittadini stranieri. Accertata una violazione per uso personale di sostanza stuopefacente. 

controlli polizia locale-4

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Accoltella moglie in strada e inventa rapina, in casa droga: arrestato per tentato omicidio

  • L'inseguimento, l'ultima telefonata al padre e poi il suicidio: si indaga sulla morte di un 28enne di Lentate

Torna su
MonzaToday è in caricamento