Cronaca

Maxi controllo della polizia in città: multe, prostituzione, droga e 42 persone identificate

L'operazione condotta dalla polizia locale di Monza per il contrasto allo spaccio, alla prostituzione e per il rispetto delle regole anti contagio

I controlli in città

Maxi controllo della polizia locale di Monza in zona stazione, piazza Indipendenza, piazza Diaz, e lungo i viali Lombardia e Stucchi. Sono 42 le persone identificate, con due violazioni del Dpcm per il mancato utilizzo delle mascherine, una per lo spostamento non giustificato dopo le 22 a cui si aggiungono due multe per la violazione in merito all’asporto e al consumo delle bevenade alcoliche. Altre due persone sono state trovate in possesso di sostenze stupefacenti per uso personale, otto le sanzioni per contrasto alla prostituzione. Questo il risultato della maxi operazione svolta dagli agenti della polizia locale di Monza nella giornata di venerdì 26 febbraio.

Tra le aree controllate la stazione: gli agenti del Nost (Nucleo operativo sicurezza tattica) -  coadiuvati da quattro agenti dell’ufficio polizia giudiziaria - hanno sequestrato alcune bottiglie di superalcolici a un gruppo di cittadini stranieri lì presenti. Alcuni, sotto l’effetto dell’alcol, hanno reagito in modo aggressivo. In supporto agli agenti sono arrivati i carabinieri e i militari dell’Esercito.

Interventi anche per il contrasto della prostituzione: due pattuglie di agenti in borghese hanno svolto controlli nel tratto tra viale Stucchi (nella zona adiacente allo stadio) e  viale Lombardia, applicando il nuovo regolamento di Polizia Urbana che prevede la possibilità di sanzionare sia le prostitute sia i clienti.

Infine controlli anti degrado nei giardinetti pubblici e nelle piazze. Nei giardinetti chiusi di via della Guerrina sono stati trovati e identificati 10 ragazzi (a uno è stato contestato l’uso personale di sostanze stupefacenti); in piazza Indipendenza sono state identificate due persone per consumi di bevande alcoliche in luogo pubblico, e in piazza Diaz controllati cinque extracomunitari con il ritrovamento di 15 grammi di hashish per uso personale.

I controlli sono poi proseguiti anche a San Rocco e nel quartiere Cristo Re senza però ravvisare situazioni anomale.

Soddisfatto l’assessore alla Sicurezza Federico Arena: “Non dobbiamo mollare la presa, dobbiamo far sentire il fiato sul collo a chiunque trasgredisce la legge. E ci auguriamo che chi vive al di fuori della legalità sconti per intero la pena e, quando si tratta di cittadini extracomunitari irregolari, venga espulso dal Paese”.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi controllo della polizia in città: multe, prostituzione, droga e 42 persone identificate

MonzaToday è in caricamento