Controlli straordinari contro i furti di rame: una denuncia a Monza e Brianza

Cinquantasei depositi controllati e 115 persone identificate: nei guai un'azienda in Brianza

Il materiale sequestrato dalla Polfer

Cinquantasei depositi passati al setaccio in tutta la Lombardia da parte della Polizia Ferroviaria, quarantotto ore di controlli e una denuncia. E' questo il bilancio dell'attività di controllo svolta dal personale del compartimento di polizia ferroviaria giovedì e venerdì scorso contro i furti di rame che ha toccato anche la Brianza.

Nel mirino della Polfer sono finiti diversi rottamai: nei depositi gli agenti hanno effettuato accertamenti relativi alla presenza di materiali ferrosi e non per contrastare il fenomeno dei furti di rame.  Nell'ambito dell'operazione sono stati impiegati 78 agenti, sono state identificate 115 persone e gli accertamenti si sono estesi anche lungo undici linee ferroviarie.

Una sola azienda è stata denunciata per irregolarità: si tratta di un rottamaio della zona di Monza e Brianza. Le indagini sono ancora in corso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento