rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

Oltre mille e duecento uomini per la sicurezza in Autodromo: elicotteri, controlli e barriere

Le misure adottate

Controlli, perquisizioni e barriere antisfondamento. Grande attenzione alla sicurezza a Monza in vista dell'88° Gran Premio d’Italia. 

Controlli e barriere al Gran Premio di Monza

La gara si correrà domenica 3 settembre a partire dalle 14 ma nel capoluogo brianzolo e in Autodromo sono già tantissimi i tifosi e gli appassionati che hanno invaso il tempio della Velocità. Per l'evento il Questore di Milano Marcello Cardona ha predisposto un dispositivo di sicurezza, in conformità con le direttive di SECURITY e SAFETY del Dipartimento della P.S. a salvaguardia dell’incolumità, dell'ordine e della sicurezza pubblica e per il regolare svolgimento delle pubbliche manifestazioni, e con quanto disposto dalla Prefettura di Monza.

La bonifica e le misure di sicurezza

Nel pomeriggio del 31 agosto è stata svolta una attività di bonifica nelle aree dei parcheggi e delle zone interessate dell’Autodromo. E’ stato inoltre previsto un monitoraggio ad ampio raggio per il controllo del pubblico: in supporto al personale della polizia di Stato l'organizzazione ha messo a disposizione un servizio di stewarding, prevedendo un’accurata attività di filtraggio ed è stata predisposta un’adeguata cartellonistica e avvisi sonori mediante altoparlanti.

In prossimità degli ingressi al parco e ai varchi e lungo le vie di accesso, sono state collocate difese passive (new jersey), al fine di evitare l’ingresso di veicoli non autorizzati. Tali accessi saranno presidiati per tutta la durata dell’evento dalle Forze dell’Ordine e da personale dell’organizzazione incaricato del filtraggio degli spettatori, anche mediante l’utilizzo di metal detector. I servizi di vigilanza sono stati predisposti anche nelle aree esterne al parco e in corrispondenza dei capolinea dei bus, in particolar modo nei momenti di afflusso e di deflusso del pubblico.

Oltre mille uomini in campo ed elicotteri

Il dispositivo predisposto dalla Questura prevede sui tre giorni l’impiego di circa 1200 uomini: i controlli saranno svolti dagli operatori della Polizia di Stato, con le Volanti dell’UPG, con i Reparti specializzati U.O.P.I.(Unità Operative di Primo Intervento), team di artificieri, unità cinofile con cani antiesplosivo, antidroga e da O.P., equipaggi ciclomontati della Sezione “Bikers”, con la Scientifica, la Squadra Mobile, la Digos, l’Ufficio Immigrazione con traduttori ed il Reparto prevenzione Crimine.

Ai servizi aerei provvederanno l’Ufficio di Polizia di frontiera di Linate per l’elisuperfice di Monza ed il reparto Volo di Malpensa per l’impiego di un elicottero della Polizia di Stato dotato di apparato di videoripresa “elitele”. I servizi saranno svolti in sinergia con l'Arma dei Carabinieri, la Polizia Penitenziaria, la Polizia Locale, la Guardia di Finanza per il servizio antibagarinaggio e con la presenza di un adeguato presidio di assistenza sanitaria a cura del 118, di presidi dei Vigili del fuoco e della Protezione civile.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre mille e duecento uomini per la sicurezza in Autodromo: elicotteri, controlli e barriere

MonzaToday è in caricamento