menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gr

Gr

Gran Premio di Monza, occhi puntati sulla sicurezza: previsti controlli e divieti

Primo vertice per definire gli aspetti di sicurezza, viabilità e controlli in vista della grande manifestazione in programma in Autodromo tra il 6 e l'8 settembre

Sicurezza e controlli. Queste le parole d'ordine del prossimo Gran Premio d'Italia in programma dal 6 all'8 settembre 2019. Giovedì, in prefettura, a Monza, si è svolta la riunione del Comitato per l'Ordine e la Sicurezza e l'incontro ha avuto come tema proprio gli aspetti di controllo legati all'evento. 

Alla riunione, presieduta dal prefetto Patrizia Palmisani erano presenti anche i vertici delle forze dell'ordine del territorio con il comandante dei carabinieri del comando provinciale di Monza e Brianza, il Tenente Colonnello Simone Pacioni, il Questore Michele Sinigaglia, il dirigente della polizia stradale di Monza Riccardo Peviani, il comandante delle Fiamme Gialle di Monza e Brianza Massimo Gallo e il neocomandante dei Vigili del Fuoco Claudio Giacalone. Al tavolo hanno preso parte anche i rapapresetanti di Sias e alcuni sindaci e rappresentanti dei territori coinvolti.

"Il grado di attenzione dei controlli dovrà essere elevatissimo, al fine di garantire l'efficienza delle operazioni di afflusso e deflusso del pubblico e la rapidità degli eventuali interventi sanitari urgenti" ha spiegato il prefetto Palmisani. Massima attenzione agli aspetti di "security" e "safety" in previsione dell'evento. Un nuovo tavolo, con i vertici delle forze dell'ordine del territorio, dovrà essere convocato per pianificare tutti gli interventi e le misure da adottare. 

Massima attenzione anche alla viabilità, urbana ed extraurbana, al sistema di trasporti pubblici e ai divieti relativi alle ordinanze per gli alcolici in recipienti di vetro e lattine che possono rappresentare un pericolo durante i grandi eventi.

"L’evento è una risorsa per questo territorio ed una grande festa per la comunità. È perciò nostro compito garantire che tutto si svolga in maniera ordinata e senza rischi" ha concluso il prefetto.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Come eliminare la puzza di fumo dalla tua casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento