Cornate D'Adda, morìa di piccioni: mistero sulle cause, indaga la ASL

I volatili sono stati ritrovati ammucchiati a gruppi di quattro o cinque. La polizia locale è stata avvisata dai dipendenti di una ditta

La polizia locale ha mandato gli animali alla ASL per l'autopsia

CORNATE D'ADDA - Morìa anomala di piccioni a Cornate D'Adda. I volatili sono stati ritrovati a gruppi di quattro o cinque in due distinte zone del paese, in via Guido Rossa e nella frazione di Colnago. Mistero sulle cause del decesso degli animali. La polizia locale del comune brianzolo ha ricevuto una segnalazione da una ditta con sede in paese: intervenuti sul posto, gli agenti hanno raccolto  alcuni volatili per farli analizzare dal servizio veterinario della Asl di Usmate. La settimana prossima potrebbe esserci risposte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Bollettino coronavirus 21 ottobre, record di contagi: 4.126 in Lombardia e 671 a Monza e Brianza

  • Auto prende fuoco dopo incidente, passante spacca vetro e salva vita a un ragazzo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento