Cronaca

Fabrizio Corona esce dal carcere di Monza e torna ai domiciliari

I giudici del tribunale di sorveglianza hanno accolto la richiesta degli avvocati dell'ex fotografo dei vip

Fabrizio Corona esce dal carcere e torna agli arresti domiciliari. I giudici del tribunale di sorveglianza di Milano, nella giornata di giovedì 15 aprile, hanno accolto la richiesta degli avvocati dell'ex fotografo dei vip che avevano chiesto la sospensiva dell'ordinanza con cui lo stesso tribunale aveva revocato la detenzione domiciliare.

I legali, più nel dettaglio, avevano sollevato questioni sullo stato di salute mentale dell'ex re dei paparazzi sostenendo la necessità che Corona possa proseguire il percorso fuori dal carcere.

Dal Niguarda al carcere di Monza

Fabrizio Corona era tornato in carcere lunedì 22 marzo: era stato accompagnato nella casa circondariale di Monza dal reparto di psichiatria del Niguarda dove era stoto ricoverato il 18 marzo. Quel giorno il tribunale di sorveglianza aveva deciso di sospendere il differimento pena concesso nel 2019 per permettergli di curarsi dalla dipendenza dalla cocaina e l'ex re dei paparazzi aveva reagito ferendosi e apparendo insanguinato sui suoi canali social, minacciando i magistrati.

Così, Corona era stato portato in ospedale - dopo aver reagito anche ai poliziotti e aver sfondato il vetro di un'ambulanza - e lì aveva iniziato uno sciopero della fame chiedendo di parlare col presidente del tribunale.

La decisione dei giudici sul ritorno in carcere del 46enne era arrivata dopo che il tribunale aveva ravvisato alcune violazioni commesse dall'ex fotografo dei vip; tra queste il divieto di apparire in tv e di utilizzare proprio i social.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fabrizio Corona esce dal carcere di Monza e torna ai domiciliari

MonzaToday è in caricamento