Coronavirus, 89 casi in Lombardia: Carnevale rinviato a Monza e in alcuni comuni brianzoli

Dopo confronto con la Prefettura i comuni di Monza, Lissone, Macherio, Seregno, Brugherio, Nova Milanese e Villasanta hanno disposto il rinvio delle sfilate di Carnevale previste per domenica 23 febbraio

Sono saliti a 89 i casi di contagio da Coronavirus in Lombardia. Ad aggiornare il bilancio dei contagi da Covid-19 è stato domenica mattina Attilio Fontana, il governatore lombardo, dai microfoni di Radio Rai 1.

"Nella notte sono saliti a 89 i casi di cittadini lombardi risultati positivi ai controlli del Coronavirus. E' quindi quantomai necessario porre in essere misure ancora piu' stringenti e rigorose. I lombardi stanno dimostrando un grandissimo senso civico e senza isterismi si stanno adeguando a questa situazione" ha specificato Fontana.

Coronavirus, Carnevale rinviato a Monza e in Brianza

Dopo confronto con la Prefettura di Monza e della Brianza, i Comuni di Monza, Lissone, Macherio, Seregno, Brugherio, Nova Milanese e Villasanta hanno disposto il rinvio delle sfilate di Carnevale previste per la giornata di domenica 23 febbraio.

La decisione - specifica una nota congiunta inviata dai comuni - "viene assunta a seguito delle direttive ministeriali emanate nella serata di sabato 22 febbraio 2020 e delle relative disposizioni restrittive che interessano tutto il territorio lombardo volte al contenimento della diffusione dell’infezione da Coronavirus".

"Pur non essendovi alcun rischio specifico, è stato ritenuto che, in questa situazione di grande incertezza, dovesse prevalere un principio di maggior tutela della salute nei confronti di tutti i nostri cittadini. La misura si inserisce esclusivamente nel percorso di azioni coordinate tra gli enti pubblici volte alla cautela ed alla prevenzione. Non essendo segnalati casi di infezione sul territorio, al momento non vi sono ulteriori disposizioni restrittive nei nostri Comuni".

Sfilata rimandata anche a Limbiate e Varedo.

Coronavirus, rinviata la partita Monza-Albinoleffe

Il Coronavirus ferma anche il calcio. Dopo il rinvio di tutti gli eventi sportivi di questa domenica in Lombardia e Veneto, comprese le partite di serie A (Atalanta-Sassuolo, Verona-Cagliari e Inter-Sampdoria), la Lega Pro ha disposto anche quello di cinque partite di serie C che erano in programma mercoledì 26 febbraio. Tra queste, anche quella del Monza a Gorgonzola contro l'Albinoleffe, a data da determinarsi. La decisione legata alle attuali vicende del Coronavirus, è stata presa dalla Lega Pro "al fine di rendere meno gravosa per le istituzioni ed autorità locali l’attività organizzativa in un periodo estremamente delicato e per consentire alle società associate alla nostra Lega la corretta gestione del prossimo turno di campionato in programma mercoledì 26 febbraio nelle regioni di Lombardia e Veneto". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • Dal sogno reale alle bollette non pagate: favola senza lieto fine per la Reggia di Monza

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

Torna su
MonzaToday è in caricamento