rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Calcio e daspo

Partita Monza-Brescia: daspati altri 3 tifosi

Ancora provvedimenti del questore dopo il match del 22 maggio che ha aperto al Monza le porte della serie A

Tifosi del Brescia daspati. Tre supporter della squadra lombarda hanno ricevuto il provvedimento di divieto di accesso agli impianti sportivi: uno per cinque anni, e gli altri due per un anno. Già nei mesi scorsi altri cinque tifosi del Brescia erano stati raggiunti dalla stesso provvedimento. Il daspo è stato emesso dal questore di Monza, Marco Odorisio, dopo l'attività investigativa seguita agli scontri che si sono verificati a Monza al termine della tesissima partita di ritorno dei play off che ha visto i biancorossi superare gli avversari. 

Il match

I fatti risalgono al 22 maggio quando all'U-Power Stadium si è giocato l'importante match che ha aperto al Monza le porte della serie A. Secondo la ricostruzione fornita dagli investigatori le tensioni sarebbero iniziate ancor prima del fischio di inizio quando alcuni tifosi del Brescia, dopo aver parcheggiato l’auto nel settore a loro riservato, si sarebbero diretti in viale Stucchi e avrebbero gridato contro gli automobilisti in transito cercando un contatto con i tifosi del Monza. 

Gli scontri

Inoltre un'ottantina di tifosi del Brescia si sarebbero presentati al Gate 10 (che consente l’ingresso alla curva ospiti) senza il biglietto e avrebbero preteso di entrare. Dalla questura fanno sapere che i poliziotti avrebbero subito cercato di arginare la situazione. Il caos sarebbe scoppiato al termine della partita. Alcune auto con a bordo i tifosi del Brescia si sarebbero fermate alla rotonda di viale Sicilia (nei pressi di cascina Cantalupo). I tifosi ospiti avrebbero cercato di provocare i tifosi del Monza suonando clacson ed esibendo sciarpe con i colori della loro squadra. A quel punto sarebbe avvenuto il contatto tra le due tifoserie. Dalla questura riferiscono che i tifosi del Brescia con bandiere e fumogeni avrebbero innescato lo scontro, che solo grazie al tempestivo intervento degli agenti impegnati nell'ordine pubblico è durato pochi minuti. 

I daspati

Tra i destinatari del daspo anche un ragazzo che al termine della partita avrebbe inseguito e preso a calci alcune auto in transito in viale Stucchi. I tifosi daspati sono tutti italiani, residenti nella provincia di Brescia. "Due di loro - fanno sapere dalla questura - in considerazione della giovane età non potranno accedere agli stadi per un anno, mentre il terzo, già in passato gravato da analoga misura, per cinque anni. Quest’ultimo non solo non potrà avvicinarsi agli impianti sportivi ma dovrà anche presentarsi alla questura di Brescia poco dopo e poco prima l’inizio e la fine dell’incontro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partita Monza-Brescia: daspati altri 3 tifosi

MonzaToday è in caricamento