rotate-mobile
Cronaca

Brianza violenta contro le donne: attivato più di un codice rosso al giorno

I carabinieri presentano gli impressionanti numeri di un anno di violenza contro le donne

I numeri fanno rabbrividire: dall'8 marzo 2021 all'8 marzo 2022 in Brianza sono stati attivati 404 codici rossi (più di uno al giorno), sono stati denunciati in stato di libertà 381 uomini, 19 arrestati in flagranza di reato, e ci sono state 84 esecuzioni di misure cautelati dell'autorità giudiziaria. 

Questi i numeri di un anno di violenza di genere contro le donne presentati dal comando provinciale dei carabinieri di Monza e Brianza. Numeri che evidenziano il dramma della violenza fisica e psicologica ancora radicata nella ricca provincia lombarda. Numeri che vengono presentati questa mattina, martedì 8 marzo, proprio in occasione della Giornata internazionale dei diritti della donna. E proprio oggi i militari dell'Arma hanno donato simbolicamente le mimose in una struttura protetta in provincia, e si sono recati all'ospedale di Desio a consegnare un mazzo di mimose alla donna che settimana scorsa era stata accoltellata. 

"Nel giorno della Giornata internazionale dei diritti della donna, il comando provinciale carabinieri di Monza Brianza non può non volgere la propria attenzione al triste e quanto mai attuale fenomeno della violenza di genere - riferiscono dal comando monzese di via Volturno -. L’impegno, quotidiano e costante, delle donne e degli uomini con gli alamari è a 360 gradi ed è volto a cogliere ogni minimo segno per intervenire il prima possibile nei numerosi casi di atti persecutori e violenza domestica".

I numeri dell'ultimo anno sono impietosi: ogni giorno è stato attivato più di un codice rosso e denunciato in stato di libertà un compagno, un marito, un fidanzato. L'ultimo episodio di violenza contro le donne in Brinaza risale proprio a settimana scorsa quando a Limbiate una donna è stata accoltellata in strada dal marito dal quale si stava separando. L'uomo è stato poi arrestato dai carabinieri di Desio. Ieri un'altra donna ha cercato di sfuggire ai continui atti persecutori dell'ex compagno: ha chiesto aiuto e si è rifiugiata nella caserma dei carabinieri. 

E anche oggi, 8 marzo, la cronaca brianzola registra un altro episodio di violenza contro le donne: l’ordinanza di custodia cautelare in carcere eseguita dai carabinieri di Seregno nei confronti di un 55enne che ha portato la ex compagna in un bosco e l'ha riempita di pugni, dopo averla già in passato picchiata obbligandola a ricorrere alle cure dei medici. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brianza violenta contro le donne: attivato più di un codice rosso al giorno

MonzaToday è in caricamento