menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli della polizia locale contro il degrado in stazione: ubriaco allontanato

L'uomo era sdraiato con una bottiglia di vino in mano: per la prima volta sul territorio comunale è stato applicato il decreto Minniti

Uno strumento prezioso per combattere il degrado in alcune aree sensibili della città. A Monza martedì la polizia locale ha applicato per la prima volta quanto previsto dal decreto Minniti, introdotto lo scorso febbraio.

Tra le disposizioni previste dal decreto che punta a promuovere la sicurezza integrata e la sicurezza urbana per la prevenzione di fenomeni di criminalità diffusa e degrado ci sono alcune misure riferite ad aree sensibili tra cui musei, complessi monumentali, aree adibite a verde pubblico e zone soggette al transito di imponenti flussi turistici. Una di questa è proprio la stazione dove, durante alcuni controlli del territorio, martedì pomeriggio gli agenti della locale hanno sorpreso un cittadino nigeriano ubriaco sdraiato su una panchina tra gli studenti, i turisti e i pendolari diretti ai binari.

L'uomo era senza permesso di soggiorno perchè in attesa di approvazione della richiesta e risulta domiciliato a Monza. Nei sui confronti è scattata una sanzione di oltre duecento euro e l'ordine di allontanamento per 48 ore dall'area. In contemporanea, secondo quanto previsto dal dispositivo, è stata inviata una comunicazione al Questore che, in caso di violazioni, potrebbe disporre l'allontanamento dal territorio.

Dal comando di via Marsala esprimono soddisfazione in quanto si tratta della prima occasione in cui sul territorio comunale viene adottato questo nuovo strumento normativo che rappresenta un importante elemento per combattere fenomeni di degrado in aree sensibili della città. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Come eliminare la puzza di fumo dalla tua casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento