Cronaca

Scoperta "la formula salva cuore": l'ultimo successo del San Gerardo

L'ospedale monzese e il Mario Negri di Milano hanno scoperto l'algoritmo per una defibrillazione perfetta

Ancora un'eccellenza della sanità brianzola. Ancora un successo per l'ospedale San Gerardo. E' lombarda la formula matematica della "defibrillazione perfetta salva-cuore". 

Uno studio del Dipartimento di emergenza e urgenza dell'ospedale San Gerardo di Monza e dell'Irccs Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri di Milano, condotto dal 118 della Lombardia-Azienda regionale emergenza urgenza su oltre mille e cinquecento pazienti con arresto cardiaco soccorsi nel periodo 2008-2010, ha dimostrato che un particolare algoritmo può guidare in tempo reale le manovre di rianimazione evitando da un lato di interrompere il massaggio cardiaco quando serve, dall'altro di ricorrere a defibrillazioni potenzialmente dannose. 

Il lavoro, sostenuto da un finanziamento per la ricerca indipendente della Regione Lombardia, è stato pubblicato su 'Circulation'.

"L'algoritmo che consente l'analisi spettrale dell'onda di fibrillazione ventricolare genera un valore, chiamato Amsa, che rappresenta uno dei predittori più accurati del successo o meno della defibrillazione", ha spiegato Giuseppe Ristagno del 'Mario Negri', che ha disegnato lo studio e ha eseguito le analisi di tutti i tracciati elettrocardiografici registrati dalle unità mobili di pronto soccorso. 

"Valori di Amsa alti sono collegati ad alte probabilità di successo, mentre valori bassi predicono l'inefficacia della defibrillazione. L'erogazione delle defibrillazioni, dunque, dovrebbe essere limitata ai momenti in cui, in base al valore di Amsa, ha più probabilità di avere successo", ha concluso Ristagno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperta "la formula salva cuore": l'ultimo successo del San Gerardo

MonzaToday è in caricamento