rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Rave party abusivo con duemila giovanissimi: denunciati anche alcuni brianzoli

Da Desio, Triuggio, Lissone e da decine di altre città italiane: sono centoundici i ragazzi denunciati dai carabinieri dopo una festa abusiva in un capannone

Oltre duemila giovanissimi provenienti un po' da tutte le città del Nord Italia si sono dati appuntamento all'interno di un capannone e hanno messo in piedi un rave party abusivo, all'insaputa del proprietario dei terreni, in un'area dismessa.

E' successo lo scorso marzo a Zeme Lomellina, nel pavese, dove i carabinieri, al termine degli accertamenti, hanno denunciato centoundici ragazzi tra i 16 e i 37 anni per invasione di terreni ed edifici in concorso. La festa si era svolta nella notte tra il 5 e il 6 marzo e i partecipanti, facendo la spola tra le vicine stazioni ferroviarie e il capannone, avevo occupato abusivamente l'area iindustriale intestata a un imprenditore bergamasco situata lungo la strada provinciale 494.

Tra i giovani che si sono beccati una denuncia ci sono anche quattro ragazzi della Brianza residenti a Desio, Lissone, Triuggio e Sovico che rano arrivati nel pavese per la serata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rave party abusivo con duemila giovanissimi: denunciati anche alcuni brianzoli

MonzaToday è in caricamento