Cinquecento chili di cavi di rame in garage: imprenditore denunciato

Nei guai è finito il titolare di un'attività di sgombero cantine: la polizia locale lo ha denunciato per il reato di gestione illecita di rifiuti

Uno dei due box sequestrati

Due box stracolmi di cavi di rame e di macchine per lavorazione dell’oro rosso. Tutto materiale, evidentemente, di dubbia provenienza. 

La polizia locale di Monza, durante lo scorso fine settimana, ha denunciato G.S., il titolare di un’attività di sgombero cantine, ritenuto colpevole dei reati di “gestione illecita di rifiuti” e di “trattamento e stoccaggio dei rifiuti”. 

Gli agenti, dopo accurate indagini, hanno scoperto che l’uomo, italiano, nascondeva in due box a lui intestati una macchina spellacavi e fili di rame di vario diametro. Nei garage, la polizia locale ha anche scoperto cinquecento chili di cavi di rame e venti chili di “oro rosso” già fuso. 

I due box, situati in via della Guerrina e intestati a un'altra persona, sono stati sequestrati. L’uomo è stato denunciato a piede libero. 

Si indaga, ora, per capire da dove provenisse il rame. 

rame1-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in A4, travolto da un'auto mentre viaggia in bici in autostrada: morto un uomo

  • Incidente sulla Milano-Meda, schianto tra auto e camion: grave 45enne

  • Incendio a Monza, fiamme in un capannone: evacuata una scuola

  • Fermato mentre guidava sulla Milano-Meda, arrestato spacciatore a Bovisio Masciago

  • Nuova apertura supermercato Coop a Monza, si cerca personale: ecco le offerte di lavoro

  • Bimba di sei anni sviene mentre è nella vasca e finisce sott'acqua: è gravissima in ospedale

Torna su
MonzaToday è in caricamento