Depuratore di San Rocco, entro dicembre al via i cantieri: cronoprogramma rispettato

Per evitare pesanti infrazioni europee per il mancato adeguamento degli impianti tutti gli interventi dovranno essere ultimati entro fine anno. "La Brianza sarà fuori dall'infrazione. Di conseguenza, né i comuni, né i cittadini dovranno pagare un solo euro di multa"

Il progetto per i lavori al depuratore

Entro fine anno saranno conclusi tutti gli interventi agli impianti e per la Brianza sarà scongiurato il rischio di una procedura di infrazione europea per il mancato adeguamento di fognature e depuratori.

A illustrare il piano degli investimenti destinati al settore idrico, pari a 50 milioni di euro, è stato il gestore unico del servizio idrico integrato del territorio Brianzacque durante una giornata a Cascina Triulza all’Esposizione Universale nell’ambito del progetto nazionale Anci per Expo. “Tutti i lavori previsti saranno conclusi per la fine anno. La Brianza sarà fuori dall’infrazione. Di conseguenza, né i comuni, né i cittadini dovranno pagare un solo euro di multa, in quanto tutte le infrazioni saranno risolte anche con significativi benefici sull’ambiente e sulla qualità di vita” ha assicurato l’amministratore delegato Enrico Boerci che ha fatto anche il punto sui 21 interventi che riguardano esclusivamente il settore fognature con il coinvolgimento di nove comuni del territorio (Caponago, Ceriano Laghetto, Cesano Maderno, Cogliate, Lazzate, Misinto, Meda, Monza e Varedo) con la posa complessiva di 14 chilometri e mezzo di condutture.

Ma l’intervento più imponente, che da solo mobilita 13 milioni degli investimenti dell’azienda, è quello in programma al depuratore di San Rocco nel capoluogo brianzolo che da sempre è un incubo per i cittadini residenti in zona che devono convivere con sgradevoli odori e miasmi. Entro il 2016 l’impianto sarà ammodernato con un notevole risparmio in termini di tempi e costi rispetto al progetto originario. “L'ammodernamento della struttura, si articola in due distinti interventi: la copertura delle due vasche primarie di sedimentazione per l’eliminazione degli odori molesti e l’ammodernamento della sezione di ossidazione” ricapitolano dalla monoutility dell’acqua che qualche mese fa aveva spiegato nel dettaglio il progetto dei lavori in comune (Leggi tutto qui).

“Confermo che entrambi i cantieri partiranno a dicembre 2015 - ha annunciato l’Ad Boerci- L’obiettivo sarà raggiunto con grandi sforzi e tenendo sempre ben in vista le esigenze della comunità locale, scongiurando così le pesanti multe in cui si potrebbe incorrere se, entro fine 2016, non si rispettassero i limiti allo scarico definiti dal regolamento di Regione Lombardia”.

Il cronoprogramma ad oggi è stato rispettato e si procede a ritmo serrato: dopo la presentazione dei progetti e l’indizione della gara ora la commissione è al lavoro sino a fine mese per una valutazione tecnica delle nove offerte pervenute per la realizzazione della copertura delle vasche. Dopo le verifiche di legge quindi potrà finalmente prendere avvio la progettazione esecutiva che richiederà altri due mesi di tempo.

“Gli interventi sulla fase di ossidazione hanno invece visto l’avvio delle cinque gare per l’acquisto dei materiali necessari per l’efficientamento del processo. Un ultima gara per i lavori da eseguire all’interno dei sedici vasconi rettangolari sarà appaltata entro fine agosto per un importo di oltre 4 milioni 900 mila euro” specificano dall’azienda.

brianzacque ad boerci-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento