Desio, 9 cani in cerca di adozione: il rischio è un canile lager

Appello al sindaco di Desio Roberto Corti dell'associazione «Animare Onlus»: «Se entro il 29 dicembre non sarà presa una decisione, gli animali rischiano di finire a Pantigliate»

Ecco i nove cani in cerca di adozione

DESIO - Bayleys è un pastore tedesco di dieci mesi con una zampa ingessata; Alba è una cagnolina golden retrive sempre giocherellona e vivace; Doblò è un cagnone bianco dal sorriso disarmante; Duca è un lupacchiotto che se ne sta ritirato nella sua cuccia; Giotto è un meticcio non più giovane: e un lungo pezzo della sua vita è già stato passato in gabbia; Romolo è un bassotto timidissimo; Sansone ha perso il padrone e ora non vuole vivere senza un amico umano; Tetris è un cocker anzianotto ma sempre pronto a rimettersi in gioco; Tullio è stato «abbandonato » dai propri genitori umani e ora vive in canile.

Presto questi nove cani potrebbero essere «scaricati» dal comune di Desio. Scaduta la convenzione con il canile di Limbiate, presto le bestiole potrebbero essere traslocate a Pantigliate. «Una struttura – dicono gli animalisti di Animare Onlus – che è un vero lager». Così, a Desio è nato un movimento di opinione che sta lottando per convincere il sindaco, Roberto Corti, a riesaminare la decisione: «Analizzerò con attenzione il problema e cercherò di trovare una soluzione». Il sindaco ha anche aggiunto che la cooperativa il Mulino di Pantigliare è stata l’unica che ha partecipato al bando. All’appello si è accodata anche l’Enpa.

L’appello degli animalisti a favore della piccola colonia di cani di Desio sta facendo il giro del web: «Tutto ma non a Pantigliate – spiegano gli amici degli animali -. E’ una struttura dove gli animali muoiono di freddo e dove non è possibile fare adozioni». Ma il tempo è poco: se non sarà presa una decisione entro il 29 dicembre il rischio è che Duca, Alba, Sansone, Giotto, Tetris, Romolo, Tullio, Doblò, Bayleis siano trasferiti: «Aiutateci a trovare loro una casa, una famiglia che li accolga per salvarli da un infausto destino».

Gli animalisti stanno cercando anche di trovare una famiglia per questi nove cani. Se qualcuno è interessato può contattare questi indirizzi: 19cat@tiscali.it; info@animareonlus.it 348-9156453; 333-9229818; www.animareonlus.it

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’associazione ANIMARE è nata nel 2011 per tutelare gli animali. Gestita da volontari, che ha come uniche fonti di finanziamento le donazioni dei soci e dei simpatizzanti. I fondatori hanno maturato esperienza in attività legate alla difesa degli animali. Tra le altre attività il monitoraggio delle colonie feline e canine e la formazione dei volontari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

  • Auto prende fuoco dopo incidente, passante spacca vetro e salva vita a un ragazzo

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento