rotate-mobile
Cronaca Desio / Via Pietro Mascagni

Mercatone 999: maxi sequestro di 5000 pezzi di bigiotteria fuorilegge

Blitz anche in un negozio all'ingrosso di Monza: 900 tra manganelli e altre armi improprie erano vendute senza autorizzazione della questura

DESIO - Orecchini, anelli, collane, fermacapelli: cinquemila oggetti di bigiotteria sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza di Seregno al Mercatone 999 di via Mascagni, a Desio. Le fiamme gialle sono intervenute dopo alcune segnalazioni di clienti. Tante le norme violate: la tutela del made in Italy, la sicurezza e le normative europee in materia di commercio. Altri accessori femminili sono stati sequestrati perché privi dei dati identificativi del produttore, dell'importatore e di ogni indicazione delle caratteristiche merceologiche.

MONZA  - In un negozio all’ingrosso, il Casaworld di via Besozzo a Monza, i finanzieri hanno sequestrato inoltre 900 tra manganelli e nunchaku (un'arma tradizionale orientale formata da bastoni legati da una catena): queste armi improprie erano in vendita senza l’autorizzazione della questura. I due titolari delle società che gestiscono il negozio di Desio e l'ingrosso di Monza, di origine cinese,  sono stati denunciati a piede libero. I prodotti sono stati sequestrati.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercatone 999: maxi sequestro di 5000 pezzi di bigiotteria fuorilegge

MonzaToday è in caricamento