Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Desio

Niente più auto e spazio ai giochi: la strada diventa "dei bambini"

Una novità per i piccoli desiani che a settembre ritorneranno a scuola

La strada dei 'bambini' a Desio

Stop alle auto: i bambini diventano i ‘padroni’ della strada. A Desio via Dal Verme diventa da strada scolastica a spazio gioco interattivo.

Uno spazio vietato al transito delle auto, dove i bambini potranno muoversi e giocare tranquillamente. Uno spazio non percorribile dalle auto così da garantire un accesso a scuola sicuro e confortevole per i bambini. Uno spazio colorato grazie all’intervento di alcuni artisti di street art.

Un lavoro nato dalla collaborazione tra gli assessorati alla Mobilità e alla Partecipazione. L' idea si è sviluppata attraverso un percorso partecipativo che ha visto, come veri protagonisti attivi, i bambini delle classi terze e quarte, le insegnati, l'Ufficio Partecipazione del Comune di Desio, il Comitato Genitori e l’artista William Gervasoni in arte Wiz Art.

I bambini hanno fornito le idee, e poi Wiz Art le ha trasformate in opere d’arte. Il filo conduttore è stato: “giochiamo insieme cambiando ed inventando ogni volta regole e giochi nuovi , lungo un percorso colorato e ricco di stimoli”.

I bambini hanno espresso il desiderio di tornare a giocare in strada, come facevano i loro genitori, senza paura di venire investiti.  Wiz Art ha esaudito i loro desideri e ha realizzato giochi a terra coloratissimi ed accattivanti, alcuni dei quali nati proprio dalla fantasia dei bambini.

“Al loro rientro in classe, a settembre, i bambini che frequentano la scuola primaria di via Prati e non solo troveranno una piacevole sorpresa - dichiara l’assessore alla Pubblica Istruzione e alla Partecipazione Giorgio Gerosa - La strada che porta all’edificio scolastico è diventata ciò che loro stessi volevano diventasse: uno spazio gioco colorato per divertirsi insieme. Il nostro ringraziamento particolare va al Comitato Genitori delle Scuole Prati e alla sua Presidente Simona Fardani, alle insegnanti e alla loro coordinatrice Lorena Bona, ai bambini e agli Uffici Partecipazione e Lavori Pubblici del Comune, per aver reso possibile questo progetto. Grazie anche a Wiz Art per aver accolto ancora una volta una nostra sfida e essersi messo in gioco su una opera artistica non tradizionale. Se ci sarà data l’opportunità di proseguire il nostro lavoro su Desio, la successiva strada scolastica “interattiva” sarà al quartiere San Giorgio, davanti alla scuola 'Tagliabue'. E da lì, programmando con attenzione, estendere gioco e colore a tutte le scuole di Desio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente più auto e spazio ai giochi: la strada diventa "dei bambini"

MonzaToday è in caricamento