Detenuti al lavoro nel Parco di Monza grazie a un percorso riabilitativo

La collaborazione tra il Consorzio Parco e Villa Reale e la Casa Circondariale ha avviato tre ristretti a un tirocinio formativo per il lavoro in esterna

Dalla cella all’aria aperta per occuparsi di manutenzione del verde e di piccoli lavori all’interno del Parco di Monza.

Grazie alla collaborazione tra il Consorzio Villa Reale e Parco di Monza e la Casa Circondariale e alla convenzione stipulata con Manpower Srl tre detenuti del carcere monzese hanno intrapreso un percorso di attività lavorativa esterna.

L’iniziativa, attuata al termine del periodo di reclusione, ha l’obiettivo di garantire l’acquisizione di una specifica professionalità, spendibile nel processo di reinserimento sociale, nell’intento di abbattere la recidiva con interventi rieducativi e di riabilitazione. Il 26 gennaio i tre detenuti hanno intrapreso il tirocinio extracurricolare (previsto dall’art. 4, comma 1, della Legge 381/1991) e il percorso formativo terminerà il 25 aprile.

Per il primo mese è previsto un orario part-time, mentre nei successivi due la collaborazione sarà a tempo pieno: in questo periodo i tirocinanti saranno affiancati da un tutor e si occuperanno di piccoli interventi di manutenzione del verde, taglio erba, raccolta foglie e ramaglie, sistemazione vialetti.

Sarà un’opportunità importante per la riabilitazione e il reinserimento che consentirà loro sotto la guida di un esperto di imparare le tecniche di sistemazione dell’arredo urbano e di potatura, l’utilizzo di attrezzature agricole e degli strumenti di protezione.

"La collaborazione con il Consorzio Villa Reale e Parco di Monza è stata fondamentale: i comuni intenti hanno reso possibile un progetto di valore sociale. Grazie alla sensibilità e alla disponibilità della direzione del Consorzio è stato possibile cementare ancor di più l’integrazione con il territorio e far conoscere le iniziative dell’Istituto. L’auspicio è che possano essere intraprese altre forme di utile collaborazione reciproca" ha dichiarato Maria Pitaniello, direttore della Casa Circondariale di Monza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento