rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
In città / San Donato / Via Michelangelo Buonarroti

Ragazzo disabile picchiato e insultato a Monza: pugni al volto per il colore della pelle

L'uomo è stato fermato dalla polizia e ora dovrà rispondere di lesioni, percosse ed ingiuria aggravate dall’odio razziale e dalla minorata difesa

Una violenza improvvisa, gratuita, esplosiva. Un ragazzo di 22 anni, un cittadino di origine egiziana, disabile, è stato insultato, aggredito e picchiato in strada a Monza. E a fermare l'aggressore è stata la polizia di Stato, grazie alla chiamata con la richiesta di soccorso fatta dal padre del giovane che nel frattempo era intervenuto alla fermata dell'autobus per aspettare il figlio.

L'aggressione e gli insulti razziali

Insulti per il colore della pelle e per la sua disabilità. Parole che già di per sé ferivano come schiaffi accompagnate anche dalla violenza. L'aggressione a un giovane 22enne con disabilità è avvenuta nel pomeriggio di martedì 4 luglio, a Monza, intorno alle 17. Il 22enne era seduto a bordo di un autobus di linea e stava tornando a casa. A bordo c'era anche un 47enne che dopo averlo fissato con insistenza aveva cominciato a insultarlo e ad aggredirlo verbalmente urlandogli contro insulti razziali per il colore della pelle e minacciando di picchiarlo.

Il giovane, spaventato, aveva chiamato il padre per chiedergli di aspettarlo alla sua fermata. Poi ha notato che il 47enne era sceso alla fermata prima e allora si è sentito più sereno. Ma una volta sceso dall'autobus, in via Buonarroti, sarebbe stato raggiunto alle spalle dall'uomo che avrebbe iniziato a spintonarlo fino a farlo cadere a terra, insultandolo per il colore della pelle. E' stato solo l'intervento del padre del giovane che nel frattempo era arrivato sul posto a evitare che l'aggressione potesse avere conseguenze peggiori. L'uomo infatti, vedendo che l'aggressore non finiva di colpire il figlio ed era arrivato anche a sferrargli un pugno al volto, ha chiamato la polizia. 

Il 47enne è stato bloccato dagli agenti della questura di Monza e denunciato per reati di lesioni, percosse ed ingiuria aggravate dall’odio razziale e dalla minorata difesa. L'uomo risulta essere stato già condannato e denunciato, a vario titolo, per reati in materia di stupefacenti, riciclaggio, furto aggravato, lesioni personali, danneggiamento, ingiurie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzo disabile picchiato e insultato a Monza: pugni al volto per il colore della pelle

MonzaToday è in caricamento