Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Limbiate

Scoperta una discarica abusiva in Brianza: sigilli all'area e due denunce

Le segnalazioni di alcuni residenti hanno consentito l'avvio delle indagini: sequestrata a Limbiate un'area agricola in gestione a un'impresa edile e due denunce

Da tempo i cittadini si erano insospettiti vedendo numerosi camion dirigersi in aree agricole del comune di Limbiate e tornare poco dopo "alleggeriti" del carico. Le segnalazioni immediatamente sono arrivate al comando Stazione forestale di Carate Brianza che, con alcuni appostamenti, ha scoperto una discarica abusiva destinata a rifiuti pericolosi e non nel comune brianzolo a ridosso di via Belluno.

I mezzi pesanti carichi di terra, rocce da scavo, macerie edili, rottami metallici e rifiuti vari che poi abbandonavano nell'area erano privi di qualsiasi autorizzazione e a incastrare gli autori dell'abbandono selvaggio di materiale sono state le immagini riprese da alcune videocamere di sorveglianza.

Insieme al personale del Corpo Forestale dello Stato è intervenuta anche l'ARPA Lombardia con tecnici dei Dipartimenti di Milano e Monza e Brianza. La Guardia Forestale hanno accertato che sul terreno gestito da una impresa edile risultavano stoccati terre e rocce da scavo miste a rifiuti provenienti dalle operazioni dicostruzione e demolizione miscelati a materiali plastici.

Nell'area agricola in gestione a una impresa edile è stato scoperto anche un capannone dove sono state rinvenute differenti tipologie di rifiuti tra cui cavi di rame, apparecchiature elettriche ed elettroniche fuori uso pericolose e non pericolose, imballaggi, liquidi, plastica e parti di veicoli fuori uso.

L’impresa inoltre non era in possesso di alcuna documentazioneautorizzativa prevista e prescritta dalla normative inerenti la gestione deirifiuti e delle terre e rocce da scavo né di documentazione attestante lalecita provenienza del materiale e la sua qualifica di non rifiuto (fatture d’acquisto e/o documenti di trasporto).

Gli uomini del Comando stazione forestale di Carate Brianza hanno proceduto al sequestro preventivo di tutte le aree interessate e per l’amministratore ed il rappresentante dell'impresa edile che gestiva il terreno è scattata una denuncia. 

Sono stati effettuati dei campionamentidel terreno per scongiurare la presenza di sostanze inquinanti nel sottosuolo: saranno i risultati delle analisi del terreno in corso da parte di Arpa a determinare se sarà opportuno procedere nei confronti dei due responsabili anche per eventuali reati di inquinamento ambientale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperta una discarica abusiva in Brianza: sigilli all'area e due denunce

MonzaToday è in caricamento